CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

26.09.2017

Tanti auguri a don Corrini
compagno di gite del Papa

Monsignor Corrini durante un incontro col Papa polacco
Monsignor Corrini durante un incontro col Papa polacco

Sono 90 le candeline che oggi monsignor Luigi Corrini, sacerdote da 64 anni originario di Seniga e lenese di adozione, dovrà metaforicamente spegnere. La sua lunga vita è zeppa di ricordi, ma su tutti spicca probabilmente l’incontro, nel luglio del 1947, con quel don Karol Wojtyla allora giovane sacerdote.

L’allora chierico don Luigi poté condividere per 10 giorni la vita quotidiana col futuro Papa. In quell’estate, infatti, don Karol trascorse alcuni giorni a Seniga, ospite dell’amico e collega di studi (nell’immediato dopoguerra erano studenti a Roma, nelle facoltà teologiche) don Francesco Vergine. I due sacerdoti e il chierico facevano passeggiate in bicicletta e la meta preferita era il santuario della Madonna di Comella.

Il percorso di don Corrini è iniziato a Bassano Bresciano, è proseguito per 14 anni nella parrocchia di Leno, assistente spirituale del circolo Acli e direttore della scuola di canto. Poi, dal 1975 e per 28 anni è stato parroco di Verolanuova, che gli ha conferito la cittadinanza onoraria. Raggiunti i 75 anni tornò a Leno, dove per altri dieci mise a disposizione le sue energie agli ammalati. M.MON.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1