CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.09.2018

Sono 700 i donatori della sezione intercomunale
Sono 700 i donatori della sezione intercomunale

Mezzo secolo di storia e di servizio dell’Avis intercomunale di Manerbio nella quale confluiscono i circa 700 volontari donatori dei Comuni di Alfianello, Bassano Bresciano e San Gervasio Bresciano. Il traguardo merita d'essere celebrato ed a Manerbio per la giornata di domani è stata promossa una giornata di celebrazioni. L’appuntamento sarà alle 15.30 nella sede di via Palestro per dare vita al corteo che dalle 16 sfilerà con alla testa la Marching Band di Bedizzole per raggiungere piazza Italia. Alle ore 17 sono in programma le premiazioni degli avisini. NEL CORSO della successiva messa sarà letta la formula di benedizione di Papa Francesco all’Avis di Manerbio; infine la cena sociale in palazzo Ghirardi, per la quale è richiesta la prenotazione alla segreteria o rivolgendosi ai referenti locali, comunque per maggiori informazioni si può chiamare il numero 347-5176009 La storia dell'Avis di Manerbio è stata ufficializzata nel 1968 con l'adesione di alcune realtà del tutto volontarie e organizzate in modo autonomo presenti nei paesi di Bassano e San Gervasio, in contatto con l’ospedale di Manerbio. Erano piccoli gruppi di donatori sangue che ogni qualvolta veniva avanzata una richiesta davano la loro disponibilità all'ospedale. L'associazione prendeva corpo con la nomina del primo presidente Bruno Venturi del quale raccoglievano negli anni il testimone: Giuseppe Cominelli, Rinaldo Baiguera, Giuseppe Mondolo. Innumerevoli i consiglieri dei vari direttivi, i donatori, i soci collaboratori, i simpatizzanti che hanno lavorato per l'Avis. Li ricorda l’attuale presidente Marianna Baldo: «La nostra Avis ha raggiunto l'importante traguardo del mezzo secolo di storia per l'impegno di persone che con le loro azioni solidali e totalmente disinteressate da ogni riconoscimento, si sono donate per il prossimo. È un onore poter esser parte della squadra che, passo dopo passo, ha sostenuto il nostro sodalizio compresi gli amministratori comunali e i sindaci. Un ringraziamento particolare va a tutte le famiglie che con il loro supporto consentono la disponibilità di volontari. Infine un grazie ai nostri direttori sanitari, al centro trasfusionale con il suo staff medico ed infermieristico, tutti che rendono fattivo il nostro impegno». Un’altra manifestazione è invece in programma domenica 30 settembre con un raduno di auto e moto d'epoca per un giro nei paesi che aderiscono alla sezione intercomunale mentre il direttivo, con la presidente Marianna Baldo, ha allo studio altre iniziative sul territorio. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Franco Piovani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1