CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.04.2017

Cultura e spettacoli, un Maggio di emozioni

Una immagine del Maggio monteclarense edizione 2016
Una immagine del Maggio monteclarense edizione 2016

È stato aperto da un regalo «colto» fatto dal sindaco agli studenti delle scuole del territorio il cartellone del nuovo «Maggio monteclarense»: Mario Fraccaro ha distribuito nei giorni scorsi ai giovani migliaia di copie di una pubblicazione che contiene tra l’altro il documento originale di fondazione del Comune risalente al 23 aprile del 1167. Uno «start» orginale per un programma di 50 eventi che terrà banco da domani al 31 maggio e che prevede pure l’arrivo della Mille Miglia nel cuore della cittadina.

«ABBIAMO distribuito documenti storici che ora entreranno in ogni casa, in ogni famiglia - sottolinea l’assessore alla Cultura Basilio Rodella -; una scelta che punta a favorire la ricostruzione di una identità comune, per proiettarsi verso un futuro conscio del ruolo che la nostra città ha avuto nei secoli».

Pasando al programma, domani alle 17 il Maggio monteclarense inizierà con l’inaugurazione di una mostra nella sala civica di via Trieste dedicata alla prestigiosa storia dell’editoria locale: in vetrina oltre 100 volumi, alcuni rarissimi e di grande pregio. In serata sarà poi il teatro Bonoris (alle 20,45) ad accogliere il concerto della Scuola d’Archi Pellegrino da Montechiaro e la presentazione di tre nuove pubblicazioni dedicate a Montichiari.

Il Maggio è anche una occasione per ricordare il «compleanno» del Comune, e le cerimonie relative proseguiranno domenica alle 18,30 nel Duomo, con lo scambio dei doni tra l’abate Gaetano Fontana e il sindaco. Poi, nell’arco dei 40 giorni di manifestazioni non mancheranno le iniziative di successo degli anni passati, a partire dai fuochi d’artificio del 12 maggio, giorno del patrono San Pancrazio, per passare agli eventi della Pro loco Montichiari nelle ville e nei palazzi storici del centro e delle frazioni.

«Ci saranno anche diverse novità - anticipa Enrico Ferrario, presidente dell’associazione di promozione territoriale - rese possibili grazie a numerosi volontari. Per esempio la presenza nel castello Bonoris di giovani ciceroni o gli eventi musicali in piazza Treccani; oppure, da non perdere, i tour nel castello e nei giardini delle residenze storiche aperte al pubblico, e il Motogiro del 28 maggio».

Le ultime due novità di rilievo saranno rappresentate dal Festival della gratitudine, «per ricordare coloro che hanno reso grande Montichiari», e appunto la Mille Miglia in città il 21 maggio.

Francesco Di Chiara
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1