CHIUDI
CHIUDI

11.01.2019

In trappola il furbetto dei rifiuti

La Polizia locale di Borgosatollo a cacciadei furbetti dell’immondizia
La Polizia locale di Borgosatollo a cacciadei furbetti dell’immondizia

Il «furbetto» dei rifiuti alla fine è stato beccato con le mani... nei sacchi. Dopo aver sparso a più riprese spazzatura non differenziata in via 4 Novembre e in via San Giovanni Bosco, la Polizia locale di Borgosatollo ha individuato il responsabile, punito con una multa di 100 euro. «Il fatto di non riuscire a conferire correttamente i rifiuti negli appositi contenitori delle microisole ecologiche, non giustifica il fatto di abbandonarli fuori dai cassonetti», sottolinea il sindaco Giacomo Marniga. Senza tener conto che «un addetto della società che gestisce il servizio passa regolarmente, nei giorni feriali, a raccogliere i rifiuti abbandonati fuori dagli appositi contenitori, e ciò costituisce un aggravio di costo per la comunità». Quella inflitta nei giorni scorsi è solo l’ultima di una serie di sanzioni. Per risalire ai «pirati» dell’immondizia spesso vengono analizzati e ispezionati i rifiuti stessi, oppure ci si avvale delle telecamere mobili posizionate sul territorio. La Polizia locale chiede la collaborazione dei cittadini, che possono segnalare il malfunzionamento delle calotte al numero verde 800 766625, oppure inviare una e-mail all’indirizzo assistenza@emz-ta.it, indicando la via e il numero civico adiacente all’area dei cassonetti in cui si è verificato il problema. Nei giorni scorsi sono cambiate anche le modalità di accesso all’isola ecologica, sia per le utenze domestiche che per le attività commerciali: l’ingresso è infatti regolato da una sbarra automatica, e sarà possibile solo per i residenti nel Comune di Borgosatollo, dotati di una tessera. Dal 16 febbraio i cittadini potranno richiedere gratuitamente il ritiro di materiale ingombrante al proprio domicilio: le prenotazioni si ricevono al numero verde di Aprica 800 437678. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1