CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.11.2018

La battaglia anti sfratti frutta una doppia tregua

È una guerra con tante piccole battaglie quella che si combatte sul fronte degli sfratti. Come le due impegnate giovedì mattina a Montichiari da due diversi picchetti dei militanti per il diritto alla casa. Il primo, in via Giuseppe Ciotti 87, ha permesso a una madre di origine maghrebina che vive sola in un alloggio con i suoi quattro figli, tutti minorenni, di avere un attimo di respiro grazie al rinvio dell’esecutività del provvedimento al prossimo 24 gennaio; con la speranza di trovare presto una soluzione al problema di questa famiglia. Più complessa la situazione di un migrante egiziano in Italia da vent’anni che da qualche tempo vive da solo in affitto in via Erculiani 5, ai Novagli. Le sue condizioni sono precipitate dopo il fallimento della sua attività economica, e poi ci sono stati il crollo della sua salute e i tentativi di sopravvivere con lavori precari. Dopo qualche attimo di tensione, il movimento antisfratti è riuscito a ottenere per lui un secondo rinvio, ma solo di tre settimane: se ne riparlerà giovedì 6 dicembre. Anche in questo caso la speranza è che nel frattempo si apra un tavolo di mediazione che permetta di trovare una sistemazione senza ulteriori traumi per questa persona. •

F.MAR.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1