CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

10.01.2018

Notai in cattedra al Don Milani

Gli organizzatori dell’iniziativa di alternanza scuola-lavoro
Gli organizzatori dell’iniziativa di alternanza scuola-lavoro

Gli indirizzi di studio non mancano e neppure le occasioni di approfondimento legate alle diverse specializzazioni; ma col nuovo anno nell’Istituto superiore «Don Lorenzo Milani» di Montichiari hanno deciso di ampliare ulteriormente l’offerta attraverso una originale attività di alternanza scuola-lavoro. Nella scuola superiore di via Marconi diretta dalla preside Claudia Covri inizia oggi una proposta di incontri diretta alle classi del triennio: il progetto «Lo studio notarile entra in classe» realizzato in collaborazione con il circolo Bassa bresciana orientale del Movimento cristiano lavoratori, con il Consiglio notarile di Brescia e con l’associazione «Cum fide». Si tratta di una rassegna di formazione giuridica, amministrativa e fiscale che vedrà letteralmente i notai salire in cattedra all’istituto don Milani di Montichiari e che prenderà appunto il via oggi alle 9 con un incontro sull'«acquisto della casa: mutuo, ipoteca, rent to buy e aste» che sarà condotto da Daniela Masucci. Il ciclo di appuntamenti si snoderà tra gennaio e febbrario. «Questo progetto dimostra che aprendo le porte della scuola al territorio si colgono preziose occasioni come questa - ha commentato l’iniziativa la preside Claudia Covri - una opportunità che consentirà di dare ai nostri ragazzi una panoramica sulla professione del notaio svolta da giovani motivati, freschi di studio, entusiasti di un’attività che descriveranno analiticamente agli studenti». Il notaio Magnocavallo ha invece sottolineato la «dimensione pratica della rassegna, che punta a dare ai ragazzi che la frequenteranno un’idea concreta e consapevole degli ambiti della professione, accorciando la distanza fra notaio e società». • F.M.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1