Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 21 luglio 2018

Arrestato lo spacciatore
con la doppia residenza

I carabinieri di Orzinuovi con la droga recuperata (BATCH)

I carabinieri di Orzinuovi hanno arrestato un marocchino di 25 anni per detenzione e spaccio di droga. Una pattuglia ha fermato un’automobile guidata da un 44enne, già segnalata alla prefettura per consumo di stupefacenti; accanto a lei l’immigrato sottoposto a perquisizione dalla quale sono spuntati 8 grammi di hashis e circa 150 euro in contanti, sequestrati perché ritenuti il ricavato dell’attività di spaccio.

Ma non era finita perchè i carabinieri hanno esteso i controlli alle abitazioni del marocchino che risultava domiciliato in due paesi. Dalle perquisizioni delle abitazioni, a Urago d’Oglio e Pumenengo, è spuntato il resto: ulteriori 35 grammi di hashish e 3 di cocaina, e nel secondo - dove peraltro si trova sottoposto agli arresti domiciliari il padre del giovane - un frammento di hashish di 2 grammi di cui il 25enne si è dichiarato il possessore. Per l’immigrato si sono così aperte le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Verolanuova fino a lunedì quando il Tribunale di Brescia, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto la scarcerazione rilasciando il nulla osta all’espulsione.