Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
lunedì, 19 novembre 2018

Assistenza ai disabili C’è una nuova «Oasi» al servizio di 15 Comuni

La nuova struttura della cooperativa «L’Oasi» di Orzinuovi

Mentre a Borgo San Giacomo si lavora per offrire una alternativa di vita alle persone più anziane, a Orzinuovi è andata in porto da settimane ormai un’altra operazione assistenziale importante, riservata però ai diversamente abili residenti in un ampio territorio nella pianura bresciana. Il servizio è in funzione regolarmente da marzo, ma venerdì pomeriggio la cooperativa sociale L’Oasi, una onlus di Orzinuovi, ha voluto allestire una cerimonia inaugurale per la nuova opportunità residenziale rappresentata dalla Comunità alloggio battezzata «Prometeo». La struttura è nata accanto al Centro diurno per disabili e al Centro socioeducativo gestiti dalla onlus, entrambi inaugurati un paio di anni fa e gestiti da L’Oasi per i 15 comuni della Bassa occidentale. La Prometeo accoglie 10 portatori di handicap, mentre nel Cdd sono seguiti 30 adulti diversamente abili che prima erano inseriti nel centro di via Ciocca, a Quinzano d’Oglio. Sono invece 18 i disabili trasferiti nel Cse dalla precedente sede che era attiva nei locali della Croce verde di Orzinuovi. Nata nel 1988, la cooperativa orceana opera nel settore dell’assistenza a disabili, anziani e minori in diversi centri in provincia di Brescia e di Cremona. Nella nuova sede di Orzinuovi vengono assistite persone diversamente abili adulte e più che adulte, la cui età spazia dai 18 ai 65 anni. IL CENTRO è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16, e il sevizio di trasporto da e per i Comuni del Distretto numero 8 è assicurato attraverso i mezzi della coop. In rete con Cdd e con il Cse, Prometeo è stato pensato per rispondere alle esigenze delle persone disabili attraverso l’attuazione di progetti individualizzati finalizzati alla costruzione di relazioni di collaborazione e di mutuo aiuto. I centri propongono laboratori di attività cognitive e socializzanti in sede ma anche una serie di frequenti uscite sul territorio. E poi molto seguita da genitori, amici e parenti la squadra di pallavolo del centro, e regalano immancabilmente grandi emozioni le rappresentazioni teatrali che gli ospiti portano in scena con l’aiuto degli assistenti e degli operatori. R. CAF.