Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
domenica, 17 dicembre 2017

Bancarelle tra gli aceri
La Fiera non cambia

L’aspetto attuale dell’anello attorno ai giardini di Orzinuovi (BATCH)

In principio c’era l’asfalto colorato, e in aggiunta drenante; poi il Comune di Orzinuovi ci ha ripensato, azzerando il progetto che prevedeva la sostituzione, prima della Fiera di fine agosto, del ghiaietto posato tra gli aceri lungo l’anello che circonda i giardini pubblici del parco Alcide De Gasperi.

L’ENTE guidato da Andrea Ratti ha infatti messo in soffitta la delibera approvata a maggio dalla maggioranza, decidendo di rinunciare al lifting, almeno per il momento. Avrebbe dovuto essere portato a termine entro la fine di agosto perché, come aveva spiegato al consiglio l’assessore ai Lavori pubblici Alessandro Battaglia, l’intervento doveva favorire il posizionamento degli stand della Fiera agricola, agevolando il passaggio dei visitatori e rendendo più appetibile la prenotazione degli spazi.

«La sostituzione del ghiaietto è una miglioria, un intervento estetico che ci costerà 36 mila euro, forse meno, e che ci sembra opportuno alla luce del rilancio registrato dalla rassegna» argomentava Battaglia. In sostanza, da quando, nel 2000, con il rifacimento del parco, per lasciar libere le radici dei giovani aceri era stato posato il ghiaietto tra gli alberi sull’anello riservato agli standisti l’area era teoricamente diventata meno appetibile.

Le minoranze avevano subito manifestato sconcerto e contrarietà per il progetto: «Presentata male, l’idea aveva sollevato le proteste di numerosi cittadini», commenta dall’opposizione Gianpietro Maffoni.

«Di fronte alle obiezioni, per non entrare in polemiche abbiamo fatto marcia indietro - ammette Battaglia -, ma secondo me è un’occasione persa». R.C.