CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.08.2017

Da Orzinuovi a Londra in bici
per una sfida formato social

Matteo Baronchelli e, in secondo piano, Andrea Ferretti  in bicicletta
Matteo Baronchelli e, in secondo piano, Andrea Ferretti in bicicletta

Mille e quattrocento chilometri da affrontare in bicicletta possono avere diverse letture. Possono essere un’impresa sportiva oppure, nel caso che stiamo per raccontare, una vacanza alternativa e insieme la realizzazione di un sogno, con meta finale Londra passando per Parigi.

LA PARTENZA avverrà in queste ore da Orzinuovi, e vedrà al via due giovani del posto, Matteo Baronchelli, 22 anni, e Andrea Ferretti, con 10 anni in più dell’amico: sarà la loro vacanza d’agosto cadenzata da tappe di un certo spessore e con l’arrivo nella capitale inglese dopo 10 giorni. Il 25 agosto è infatti in agenda il rientro, in treno, da Londra a Milano.

Matteo, ciclista del Pedale Orceano Ab Energy, e Andrea, colonna del Gs Croce Verde Orzinuovi, sono grandi amici che da tempo condividono allenamenti, gare e l’organizzazione di manifestazioni per mtb. «La sintonia che si è creata tra noi e la voglia di provare anche l’esperienza del cicloturismo ci ha spinti a organizzare questo viaggio - dicono -, reso più difficile dal fatto di non avere assistenza al seguito: nessuna macchina ci scorterà e sarà quindi un tour in completa autonomia».

I due si porteranno in vacanza la fedele mountain bike di tutti i giorni, riadattata per la trasferta con copertoni specifici per i viaggi e provvista di bike packing, con le borse al manubrio e sotto la sella pensate per un lungo itinerario. Nel loro tour passeranno dall Svizzera e alla Francia e il 22 agosto si imbarcheranno sul traghetto che fa la spola da Dieppe a Newhaven, per entrare in Inghilterra. Oltre a Parigi e Londra, visiteranno altre città come Berna, Digione, Troyes e Brighton.

«Il nostro è un impegno importante, non adatto a tutti, che vede coinvolti muscoli, cuore e testa - commentano Andrea e Matteo -. Raggiungere le due mete prefissate sarà tanto difficile quanto esaltante. Ogni giorno ci sarà l’occasione per visitare borghi suggestivi, osservare il continuo mutare della natura e per andare alla conquista di un letto, per riposare e tornare in forze per riprendere il viaggio. Siamo alla prima esperienza su un percorso di questa portata - aggiungono -, ma ben rodati dall’endurance e sicuri di farcela».

Naturalmente sarà tutto documentato con foto, video, live tracking Gps e dirette video su Instagram e attraverso la loro pagina Facebook (https://www.facebook.com/orzinuoviparigilondrabiketour/). Al rientro poi realizzeranno un video riassuntivo.

Riccardo Caffi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1