Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
martedì, 17 ottobre 2017

I bersaglieri arrivano di corsa
al suono della storica fanfara

La «Carlo Valotti» fondata nel 1932 è tra le cinque più antiche fanfare dei bersaglieri (BATCH)

Il raduno provinciale dei Bersaglieri celebra, sabato 9 e domenica 10, a Orzinuovi, la festa per l’85° di fondazione della fanfara «Carlo Valotti». Un appuntamento atteso dal 1983, quando Orzinuovi ospitò un grande ed indimenticato raduno ed applaudì i fanti che attraversarono il paese al passo di corsa e al ritmo delle fanfare, per l’inaugurazione del Monumento al Bersagliere.

FONDATO il 18 giugno 1932 da Carlo Valotti, il complesso musicale orceano è tra le cinque più antiche fanfare bersaglieri d’Italia. Sono attesi al raduno il generale Benito Pochesci, presidente nazionale onorario; il generale Ennio Betti, ex presidente interregionale nord; il bersagliere Armando Bignotti, presidente regionale, insieme a tutto il consiglio provinciale, ad alcuni consiglieri regionali e nazionali e a uno stuolo di bersaglieri provenienti da tutto il nord Italia.

Nella giornata di sabato, alle 15.30, è in programma la deposizione di corone ai monumenti ai caduti delle frazioni Barco, Coniolo, Ovanengo ed al monumento al carabiniere nel capoluogo. Alle 17.15, il corteo al cimitero per la posa di un omaggio floreale sulla tomba del bersagliere Valotti, seguita dalla messa in suffragio dei bersaglieri orceani. Alle 21, concerto della Fanfara di Orzinuovi nell’anfiteatro dietro il castello San Giorgio. Domenica la giornata clou: alle 8 l’ammassamento all’anfiteatro del castello e colazione sotto porta S. Andrea. Alle 9.30, schieramento di autorità e fanti piumati. Alle 10.10, alzabandiera e deposizione della corona al monumento al Bersagliere. Seguirà la sfilata per le vie del paese al suono delle trombe e al ritmo dei tamburi delle fanfare di Orzinuovi, Roccafranca, Bergamo e Ceggia (VE). I bersaglieri saranno seguiti dalla pattuglia ciclistica «Orobica» di Brembate Sotto (Bg) e dal gruppo storico «Armi e Bandiere» di Casalmaggiore (Cr).

Il corteo farà sosta ai giardini pubblici per la deposizione della corona al monumento ai caduti e, alle 11, arriverà in piazza Vittorio Emanuele II, per i discorsi delle autorità. Al termine il consueto concerto delle fanfare presenti alla celebrazione. Alle 12.30, pranzo allo stadio comunale. In occasione del raduno, i bersaglieri di Orzinuovi hanno allestito nelle sale della biblioteca comunale una mostra dedicata ai fanti piumati in generale e in particolare alla storia della fanfara Carlo Valotti ed hanno dato alle stampe un libretto celebrativo, che ripercorre la storia dei bersaglieri e della sezione orceana.