Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
venerdì, 15 dicembre 2017

L’acqua ripulita cambia padrone
Accordo con il vaso irriguo Fossa

L’acqua depurata è destinata all’attività di irrigazione (BATCH)

Quando l’acqua per l’agricoltura scarseggia, anche quella che defluisce dal depuratore diventa preziosa. L’accordo tra consorzi irrigui è all’origine del cambio di destinazione per le acque rilasciate dal depuratore comunale di Orzinuovi. Così lo scarico che dall’estate 2006 confluiva nel vaso Conta, sul fianco est dell’impianto di disinquinamento, viene convogliato nel vaso Fossa, a nord del depuratore.

La roggia Conta ha origine dallo sbarramento artificiale sulla sponda sinistra del fiume Oglio, a sud ovest di Roccafranca, ed è alimentata anche da numerosi fontanili. Ha una portata d’acqua di circa 800 litri/sec. che viene utilizzata per irrigare il territorio tra Orzinuovi e Villachiara. Dopo un percorso di 15 km, la Conta sfocia di nuovo nell’Oglio, a Bompensiero. Il corso del vaso Fossa, più breve e di minore portata, inizia invece alla Fontana della Madonna, nel parco dei giardini pubblici orceani.

Il Comune ha informato il Consorzio Irriguo Roggia Conta di Barco dell’intenzione, per motivi gestionali di ordine tecnico, di spostare le acque provenienti dal depuratore comunale di via Lame nel vaso Fossa. Il Consorzio Conta ha accettato la richiesta di risoluzione dell’accordo precisando che, per quanto riguarda l’anno 2017, il Consorzio richiederà un indennizzo pari a 17,80 euro per ogni giorno di utilizzo. Dal canto suo il Consorzio Irriguo Vaso Fossa si è reso disponibile a ricevere le acque depurate.R.C.