CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

24.01.2018

Memorie preziose L’eroe umanitario Giorgio Perlasca

Sarà una riflessione a cavallo tra tre Comuni e legata a uno dei tanti eroi silenziosi che hanno reso meno orribile l’orrore a caratterizzare la celebrazione della Giornata della Memoria tra le due sponde dell’Oglio. L’amministrazione civica di Orzinuovi, infatti, ha unito le proprie forze a quelle delle amministrazioni di Crema e di Soncino, e tutte insieme hanno deciso di ricordare in particolare la figura di Giorgio Perlasca, protagonista diretto del salvataggio dai campi di concentramento di oltre cinquemila ebrei italiani. LE INIZIATIVE a tema ospitate dai tre municipi sono organizzate dal Museo della Stampa di Soncino che, in collaborazione con la Fondazione Giorgio Perlasca, promuove abitualmente incontri a sfondo culturale e storico nelle scuole e nel territorio orceano e cremasco. A Orzinuovi in particolare, dove la celebrazione della Memoria coinvolge anche l’Istituto comprensivo, l’Istituto di istruzione superiore «Cossali» e la Fondazione Filosofi lungo l’Oglio, le manifestazioni per non dimenticare l’olocausto (iniziate venerdì 19 scorso nel centro culturale Aldo Moro con il reading teatrale «Il coraggio di vivere» a cura di Emanuele Turelli), proseguiranno domani alle 17.30, proprio nell’istituto Cossali con un pomeriggio di letture proprosto a tutta la cittadinanza dagli studenti della scuola superiore. SABATO alle 10, poi, nell’auditorium del Cossali la Fondazione Giorgio Perlasca incontrerà gli studenti delle classi quinte per raccontare e riflettere sulla figura di questo eroe dell’umanesimo. Al termine, alle 12, nel «Giardino dei giusti» inaugurato nel 2015 accanto al monumento che Orzinuovi ha dedicato ai caduti verrà posato un cippo dedicato a Perlasca «Giusto fra le Nazioni». Le manifestazioni orceane vivranno anche una seconda puntata il mese prossimo, perché dal 3 al 17 febbraio, l’assessorato alla cultura aprirà, nella biblioteca comunale, la mostra «Shoah, l’infanzia rubata» realizzata dall’associazione Figli della Shoah. • R.C.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1