CHIUDI
CHIUDI

16.01.2019

Memorie preziose Un testimone spiega l’orrore nazifascista

L’esterno dell’Istituto «Cossali» di Orzinuovi
L’esterno dell’Istituto «Cossali» di Orzinuovi

Sarà l’incontro con Renzo Modiano, testimone diretto dell’orrore nazifascista e autore del libro «Di razza ebraica. La Shoah negli occhi di un bambino», ad aprire oggi, nell’Istituto «Cossali» di Orzinuovi, il cartellone che il Comune ha predisposto, insieme alla stessa scuola superiore e al Museo della stampa e al Comune di Soncino per celebrare la Giornata della memoria. Oggi alle 14.30, nell’aula magna del Cossali, Modiano ricorderà la retata nazista romana del 16 ottobre 1943 che portò alla deportazione di più di mille persone. L’incontro, per gli studenti del triennio, è però aperto ai docenti, alle famiglie e a tutti i cittadini. Venerdì 25 alle 9 e poi alle 11, sempre il Cossali ospiterà lo spettacolo teatrale gratuito «Estreme risorse. Storia di Judiyta», scritto, diretto e interpretato da Simona Rosa, e alle 17 dello stesso giorno inizierà l’incontro con i curatori del progetto «Sciesopoli», che prende il nome dalla grande colonia alpina, aperta nel 1933 sulle montagne di Selvino (Bg) per volere del fascismo che nel dopoguerra accolse circa 800 orfani ebrei scampati ai lager. Infine, sabato 26 alle 20.45 nella Rocca verrà riproposto l’appuntamento con «Estreme risorse». •

R.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1