CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.11.2017

La cittadella scolastica cresce
ma il taglio del nastro slitterà

Lavori in corso per la nuova elementare di Travagliato
Lavori in corso per la nuova elementare di Travagliato

Si intravede già la conclusione per il più grande cantiere «pubblico» deciso dall’amministrazione comunale di Travagliato: anche il secondo e ultimo stralcio della nuova palazzina della scuola elementare è stato appaltato, e i lavori sono stati assegnati alla stessa impresa esecutrice della prima parte delle opere, la srl milanese «Multimanutenzione».

L’ANNUNCIO arriva dal sindaco Renato Pasinetti, il quale ricorda che in questa occasione si è ottenuto un ribasso del 31% rispetto alla base d’asta per opere edili che ora richiederanno un milione e 900 mila euro.

«Trattandosi della stessa impresa appaltatrice del primo lotto - aggiunge Pasinetti - i lavori dei due stralci potranno procedere in contemporanea, e noi intendiamo utilizzare il ribasso ottenuto per chiedere alla Cassa depositi e prestiti una riduzione di circa mezzo milione sul mutuo da 1,2 milioni che era stato acceso per questa operazione».

Per il primo stralcio l’ente locale aveva previsto un investimento di 2,6 milioni, poi «limati» fino a 2 milioni grazie a un altro ribasso d’asta (il denaro risparmiato verrà investito in una serie di migliorie progettuali), per la demolizione della vecchia palazzina, la costruzione del nuovo complesso con la mensa e 12 nuove aule, gli oneri per la sicurezza, le spese tecniche e l’Iva. Per il secondo era prevista una spesa di 2 milioni e mezzo destinata alla nuova palestra e ai relativi spogliatoi, a un’aula magna, a 4 ulteriori aule (o laboratori).

I tempi? Si sperava di avere l’intera nuova cittadella scolastica pronta entro settembre 2018, ma a modificare un po’ i piani è arrivato un imprevisto: il ritrovamento di una vecchia linea elettrica da 15 mila volt proprio sotto il cantiere. «Nessuno sapeva che passasse proprio lì - afferma il sindaco - persino i tecnici dell’Enel erano convinti che quella vecchia condotta fosse più a Nord. Adesso l’operazione spostamento è stata ultimata ma l’imprevisto ci ha fatto perdere 40 giorni. Abbiamo quindi aggiornato la data di consegna della nuova palazzina scolastica alla fine del 2018».

In attesa della nuova elementare, la giunta ha deciso di donare nuovamente un mese di indennità per sistemare la palestra della media. Il sindaco e gli assessori Simona Tironi, Luca Colosio, Christian Bertozzi e Lucia Chiaraschi, insieme all’amministratore unico dell’Ast Ennio Marchetti, hanno regalato complessivamente circa 10 mila euro che quest’anno sono stati utilizzati per una serie di interventi urgenti nelle secondaria inferiore «Leonardo da Vinci».

IL TETTO della palestra scolastica era interessato da infiltrazioni d’acqua che danneggiavano il parquet, e per prima cosa, in questo caso a carico delle casse del Comune, è stata realizzata la manutenzione straordinaria della copertura.

Poi, utilizzando i 9.750 euro raccolti con la donazione delle indennità mensili degli amministratori, è stato rimesso a nuovo tutto il parquet, levigato e risistemato in tutte le parti, e insieme sono stati ridisegnati i campi da gioco, ritinteggiate le pareti e ripulite le vetrate. Insomma: un problema di manutenzione e agibilità in meno per il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Davide Uboldi, ex candidato sindaco del centrosinistra e ora leader dell’opposizione consiliare.

Paolo Tedeschi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1