CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.11.2017

Via Romanino al rush finale
Più sicura con luci e ciclabile

Travagliato investe nel miglioramento della rete viaria
Travagliato investe nel miglioramento della rete viaria

Avanti tutta. Sono stati in buona parte completati i lavori di radicale riqualificazione della via Romanino, l’importante strada comunale della prima periferia orientale della cittadina che connette via del Pero con il suo gigantesco nuovo quartiere residenziale, l’isola ecologica comunale, il cimitero, il nuovo centro commerciale Conad e la grande zona artigianale/industriale «Averolda». Una strada che oltre che dai veicoli è molto battuta anche da ciclisti e pedoni.

E PROPRIO per scongiurare pericoli ed incidenti l’amministrazione comunale ha deciso di procedere ad un radicale allargamento, con contestuale formazione di una pista ciclabile laterale connessa a quella già esistente in via del Pero.

Oltre che allargata e riqualificata, via Romanino a partire dall’incrocio con via del Parmigiano e fino all’innesto sulla via del Pero sarà anche completamente illuminata. I lavori stanno procedendo nei tempi prestabiliti. «Abbiamo già provveduto alla completa copertura del fosso che la costeggia così da risolvere una volta per tutte il problema dell’abbandono abusivo dei rifiuti al suo interno - spiega il sindaco Renato Pasinetti - e stiamo procedendo con gli altri lavori previsti. Se non ci saranno imprevisti atmosferici o ritardi nello spostamento di alcuni pali da parte dell’Enel i lavori dovrebbero concludersi nell’arco di pochi giorni».

L’opera è a costo zero per il Comune ed è completamente finanziata dal Gruppo Gatti, proprietario di una cava a sud della Macogna, a due passi dalla discarica Drr. «La convenzione stipulata tra la Provincia, il Gruppo Gatti e i Comuni interessati - ricorda Pasinetti - originariamente prevedeva l’ampliamento e la riqualificazione della strada che dalla rotatoria sulla Sp18 di Berlinghetto raggiunge l’accesso principale della cava». Si tratta della stessa strada diretta verso la Drr e che dunque «se ampliata - ricorda il sindaco - avrebbe potuto favorire la discarica per inerti. Siccome siamo contrari alla Macogna, abbiamo deciso di avvalerci della possibilità offerta dalla convenzione di trasformare la nostra quota-parte di opere sulla viabilità in altre opere sul nostro territorio. Questa è purtroppo l’ultima inclusa nel pacchetto di interventi viari previsti sul territorio di Travagliato a spese del Gruppo Gatti - conclude Pasinetti - ricordo che nei mesi scorsi grazie a questa convenzione avevamo già ottenuto, sempre a costo zero, la riqualificazione della via IV Novembre e la riasfaltatura della via Aldo Moro».

Paolo Tedeschi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1