CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.12.2017

«A scuola durante le feste? Un aiuto alle famiglie»

L’assessore  Roberta  MorelliAttività ricreative nelle scuole
L’assessore Roberta MorelliAttività ricreative nelle scuole

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la precisazione dell’assessore alla Scuola del Comune di Brescia Roberta Morelli in risposta a quanto pubblicato domenica 3 dicembre su Bresciaoggi nella rubrica «La Leonessa» in merito all’iniziativa di apertura di alcune scuole cittadine durante le prossime festività natalizie. Roberta Morelli Come assessora alla Scuola, Tempi della Città e Pari Opportunità, ho sempre cercato di costruire progetti interessanti, utili e opportuni sia per i bambini e le bambine che per le famiglie. Con il progetto «CON.TE. per comporre e condividere la conciliazione», si è voluto rispondere positivamente alle richieste di quelle famiglie con figli che sono in difficoltà durante le vacanze invernali, per l’assenza di nonni, baby sitter e altre figure qualificate per l’accudimento dei bambini. Il servizio, attivato per bambini frequentanti la scuola d’infanzia e la primaria, e solo durante le giornate feriali – non certo festive! – delle vacanze natalizie, e dalle 8 alle 17, si propone di accogliere in uno spazio protetto come quello scolastico e con attività educative piacevoli e divertenti (laboratori creativi, giochi di gruppo, attività sportive, attività artistiche, ecc.) i bambini e le bambine, in un’ottica di azione di custodia dei figli, armonizzando, al contempo il tempo di vita e di lavoro delle famiglie. L’azione è condotta dalle cooperative che già lavorano per il Comune in ambito educativo: Tempo Libero, La Vela, Elefanti Volanti. D’altra parte questi percorsi si realizzano da anni, e con grande soddisfazione da parte delle famiglie, con i Centri Ricreativi estivi del Comune - che ad agosto 2018 verranno potenziati, grazie a questo finanziamento di Regione Lombardia, con un allungamento dell’offerta di ben due settimane. Un servizio a domanda, quello proposto per le vacanze di Natale, che non solo sostiene le famiglie, in cui entrambi i genitori lavorano, o quella monogenitoriale in cui l’unico genitore lavora, ma che, al contempo, offre un servizio di altissima qualità, a un prezzo davvero contenuto. Infatti ogni giornata, compresi pranzo e merenda, costa alla famiglia solo 10 euro. E si può scegliere di partecipare anche a un solo giorno di attività; a tal proposito ciò che verrà programmato avrà giusto la durata di una giornata, per consentire ai bambini di iniziare e concludere la loro creazione artistica o laboratoriale nell’arco della loro permanenza giornaliera evitando loro - e ciò non è certo trascurabile - di trascorrere il tempo davanti alla tv o esposti ai pericoli di internet. •

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1