CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

19.03.2017

Aeroporto, porte aperte alla Cina

L’ingresso dell’aeroporto D’Annunzio di Montichiari
L’ingresso dell’aeroporto D’Annunzio di Montichiari

Sarà inaugurato in settimana il nuovo collegamento cargo fra le aeroporto di Montichiari e Hong Kong con scalo a Baku in Azerbaigian. È il risultato di un accordo tra lo scalo monteclarense, SW Italia e Sto Express. In particolare SW Italia effettuerà tre voli settimanali con il suo nuovo aeromobile B747-400F messo a disposizione di Sto Express.

Un collegamento che alimenterà i flussi sempre più massicci di merce dalla Cina verso l’Italia e l’Europa, in quella che a tutti gli effetti è ormai un’invasione commerciale che in pochi anni ha azzerato la capacità produttiva, oltre che occupazionale, di molte aziende nostrane. Sbilancio commerciale a parte, per l’aeroporto D’Annunzio si tratta di un passo concreto nel processo di rilancio dello scalo, le cui potenzialità dovrebbero trovare un nuovo sviluppo grazie alla gestione sinergica degli aeroporti del polo del Nord Est, che ha come capofila la veneziana Save che detiene il 40 per cento della veronese Catullo che controlla Montichiari. Almeno queste sono per ora le intenzioni dichiarate, in attesa di vedere i risultati.

Sto Express è il più grande gruppo cinese di spedizioni express, quotato alla Borsa di Shanghai e in fase di forte sviluppo su flussi di traffico dal Far East all’Europa. Il corriere espresso garantirà e gestirà la merce in entrata a Brescia proveniente da Hong Kong, che in parte andrà ad alimentare i magazzini di aziende di vendita online in tutta Europa e in parte sarà consegnata direttamente ai clienti che acquistano prodotti sulle piattaforme online.

SW Italia, fondata dal- l’imprenditore italiano Ignazio Coraci e guidata dal comandante Francesco Rebaudo, è invece partecipata per il 43 per cento da Silk Way Group, società dell’Azerbaijan. «L’accordo con SW Italia è la conferma delle potenzialità dell’aeroporto di Montichiari come scalo cargo e della funzione che può svolgere per il cuore produttivo del Nord Italia», dichiara Enrico Marchi, presidente di Save. «Siamo convinti che il progetto condiviso con SW Italia e Sto Express abbia elevatissime prospettive di sviluppo, favorite da una partnership tra realtà che condividonogli stessi obiettivi. Per il Gruppo Save - aggiunge Marchi -, i collegamenti di SW Italia a Montichiari rappresentano il primo importante passo nel rilancio dell’aeroporto D’Annunzio che, come accaduto per l’aeroporto Catullo di Verona, prende nuovo slancio dalle sinergie tra gli aeroporti riuniti nel Polo Aeroportuale del Nord Est».

«Sono da sempre convinto delle forti potenzialità di questo scalo – afferma Francesco Rebaudo, Ceo e Accountable Manager di Silk Way Italia –. Per una compagnia aerea come la nostra la scelta della base operativa rappresenta un passo particolarmente importante per la strategia di sviluppo del network. In questo senso credo fermamente cheMontichiari costituisca l’ae- roporto giusto per SW Italia».

SODDISFAZIONE per l’accordo e per l’avvio del nuovo collegamento viene espresso anche dal presidente di Aib Marco Bonometti: «Per l’aeroporto è un giorno importante perché finalmente possiamo annunciare che la collaborazione con Save e Catullo Spa si concretizza con l’accordo di Silk Way Italia e Sto Express. L’obiettivo degli industriali bresciani di rilanciare lo scalo si sta realizzando con i primi voli già dai prossimi giorni, con ricadute positive per tutte le imprese e l’occupazione del territorio, condividendo la gestione con un operatore che ha già dato prova di competenza e di capacità manageriale».P.CH.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok