CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

20.03.2017

Aisla,
la solidarietà
corre sui pedali

Foto di gruppo davanti alla Loggia per i partecipanti alla biciclettata che li ha portati fino sul lago d’Iseo prima di tornare in città
Foto di gruppo davanti alla Loggia per i partecipanti alla biciclettata che li ha portati fino sul lago d’Iseo prima di tornare in città

La primavera è alle porte e per dare il benvenuto alla bella stagione ed inaugurare un calendario fitto di eventi il Bike Point di Largo Formentone ha promosso ieri il 1° giro del lago di Iseo in bicicletta. Una «pedalata» gratuita e non competitiva di 120 km a cui ha preso parte un centinaio di amanti delle due ruote e che è stata guidata da Marco Velo, ciclista bresciano di fama internazionale che nel suo palmarès può contare diversi successi ed importanti piazzamenti e che attualmente ricopre la carica di vice commissario tecnico della nazionale italiana.

«É un modo per incentivare i cittadini ad utilizzare la bicicletta il più spesso possibile con la speranza di trasmettere questo stile di vita anche ai propri figli. Dobbiamo imparare che fare quotidianamente un po' di attività fisica è un importante passo verso il benessere fisico e che prediligere l'uso della bici al posto dell'automobile sarà di giovamento anche per l'ambiente. Dovremmo sviluppare piste ciclabili sulla falsa riga di quelle del Nord Europa», ha detto il campione del ciclismo che durante il tragitto ha fornito ai partecipanti utili consigli per migliorare le proprie prestazioni sulle due ruote, coadiuvato dall'altro campione bresciano Nicola Ruffoni. Una carovana di ciclisti, partiti dalla piazzetta bresciana alle 9, alla volta di Iseo e che ha fatto ritorno in città dopo 120 km percorsi in solo quattro ore e attraversando Sarnico, Lovere, Pisogne, Marone e Sale Marasino, con un'unica breve sosta a Pisogne per scattare alcune foto ricordo. «Abbiamo deciso di organizzare questa lunga passeggiata sul lago perché è una delle mete turistiche più gettonate della provincia e vederlo da una nuova prospettiva, su un sellino di una bicicletta, è un'esperienza da fare», ha spiegato Marco Medeghini, direttore generale di Brescia Mobilità tra gli ideatori dell'evento che ha avuto anche una finalità benefica.

LA GIORNATA È stata organizzata per supportare l'Aisla, Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica, che ha allestito un banchetto in largo Formentone per sensibilizzare la cittadinanza ad aiutare la ricerca a combattere questa malattia e per sostenere il centro di ascolto e consulenza Sla di Bedizzole. «Il nostro pensiero è rivolto a chi, a causa di questa malattia, non può andare in bici e, anche per questo motivo, vogliamo supportare il nostro centro provinciale», ha aggiunto Medeghini. I fondi raccolti durante la mattinata, grazie allo sponsor Zecchini e ai cittadini che hanno deciso di acquistare una colomba pasquale, verranno infatti devoluti al centro di ascolto di Bedizzole. Una «biciclettata», quella di ieri, che ha riscosso grandi apprezzamenti anche dai partecipanti. «Sono iniziative da promuovere più spesso - ha detto Antonio Fontana, tra gli iscritti -. Una stupenda passeggiata dal punto di vista paesaggistico che ha goduto di un'organizzazione impeccabile: una squadra di vigili ci ha scortati sino a Cellatica per permettere un viaggio in sicurezza».

Marta Giansanti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1