CHIUDI
CHIUDI

15.03.2019 Tags: Kangourou Italia , Università degli Studi di Milano , Desenzano , Brescia , Cervia , Breno , Edolo , Leno , Lonato , Orzinuovi , Manerbio , lago d'Iseo , Angelo Lissoni , Laura Ziche , Copernico , Leonardo , Leonardo da Vinci

Al Calini tornano i conti: top in matematica

I ragazzi della top 3 alla gara di matematica: ecco le squadre del Calini, del Golgi e del Leonardo
I ragazzi della top 3 alla gara di matematica: ecco le squadre del Calini, del Golgi e del Leonardo

Calcoli, logica, abilità, sveltezza di pensiero: nella biblioteca del Leonardo di Brescia si è svolta la gara a squadre «Kangourou» di matematica divisione junior, riservata cioè agli alunni del biennio delle scuole superiori. Tra diversi esercizi e problemi da risolvere si sono presentati tredici istituti di Brescia e provincia: il Pascal di Manerbio, l'Antonietti di Iseo, il Golgi di Breno, il Marzoli di Palazzolo, il Bagatta di Desenzano, il Capirola di Leno, il Meneghini di Edolo, il Cossali di Orzinuovi, il Cerebotani di Lonato; mentre per la città sono stati della competizione il Copernico, il Calini, lo stesso Leonardo padrone di casa e il Castelli. E al termine sono state cinque le scuole, le prime classificate, che hanno guidato la graduatoria di una gara, sostenuta dal dipartimento di matematica dell'Università degli studi di Milano, che ha messo in palio un biglietto per la finale che si disputerà a Cervia il 6-7 maggio. AL PRIMO POSTO si è così classificato il Calini che ha chiuso la gara con un punteggio praticamente perfetto; e al secondo posto, per un solo punto, ecco il Golgi. Terzo gradino del podio per il Leonardo che stacca di poco il Copernico, fermatosi in quarta posizione. Chiude il podio al quinto posto il Bagatta di Desenzano.Le squadre composte da 7 alunni ciascuno, hanno dovuto mettersi alla prova non solo contro quindici interrogativi di tipo matematico-logico ma anche contro il tempo: chi prima riusciva a dare la risposta giusta metteva in cascina anche punti bonus. Da lì la compilazione della classifica finale.«Gli studenti sono stati messi in mezzo ad una sfida a 360 gradi - spiega Angelo Lissoni, presidente dell'associazione culturale Kangourou Italia - Inoltre, al fianco delle competenze strumentali come eseguire calcoli, risolvere equazioni, leggere dati, misurare grandezze, calcolare le probabilità, è sempre presente il lavoro di squadra, senza il quale nessun studente avrebbe potuto superare i quesiti. Oggi il sapere lavorare in gruppo è una delle caratteristiche indispensabili se si vuole trovare un impegno concreto lavorativo» conclude Lissoni. A FINE PREMIAZIONE Laura Ziche, docente responsabile del progetto giochi della matematica, spiega che l'aritmetica ha svolto sempre «un ruolo fondamentale in molti campi scientifici. Oggi è diventata ancora più importante in settori innovativi, come l'informatica, la robotica, la grafica computerizzata, l'intelligenza artificiale. Gare come queste danno agli studenti esempi concreti di quali potenzialità sia capace la matematica. Ora le migliori cinque scuole andranno a Cervia e l'augurio è che anche in quella sede possano mostrare le loro qualità». 

Puoi leggere anche

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1