CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.12.2017

Allarme sicurezza,
convocato
il Comitato

Il prefetto Annunziato Vardè
Il prefetto Annunziato Vardè

È stata convocata per le 12 di questa mattina, a palazzo Broletto, la seduta del Comitato provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica presieduta dal prefetto Annunziato Vardè. Le istituzioni si confronteranno - e consulteranno - per «esaminare le problematiche connesse allo stato dell'ordine e della sicurezza pubblica nella città di Brescia – si legge in un comunicato stampa diffuso dalla Prefettura – con particolare riferimento alle zone della stazione ferroviaria, del Carmine, via Milano, Piazza Arnaldo, Piazza Tebaldo Brusato».

SI TRATTA DI PUNTI nevralgici balzati agli onori delle cronache, anche nazionali, negli ultimi giorni; eppure da sempre al centro di riflessioni, discussioni, accuse e polemiche. Per sapere i termini del confronto istituzionale bisognerà attendere il termine della riunione, certo è che la decisione della Prefettura si inserisce a pieno titolo nel dibattito promosso dal reportage sui recenti episodi di violenza tra gruppi di ragazzini, spesso minorenni, e nel polverone sollevato dalla trasmissione Striscia la Notizia sullo spaccio di stupefacenti che avviene nella zona della stazione ferroviaria alla luce del giorno. Interrogativi, quelli sulla sicurezza in città, ai quali l'assessore Valter Muchetti, nell'intervista pubblicata ieri su Bresciaoggi, ha risposto rassicurando i cittadini: «nessun allarme baby gang. Chi fa affermazioni del genere - ha sottolineato - non conosce la nostra città». Parlando delle zone critiche, Muchetti ha riferito che sono «tenute sotto controllo con le altre forze dell’ordine» e che c’è l’impegno a migliorare anche l’azione preventiva di eventuali fatti illeciti, «sempre pronti ad ascoltare sollecitazioni e proposte». Anche i vertici dell’Arma e della Polizia di Stato, nei giorni scorsi, hanno sostenuto che a Brescia non si può parlare di baby gang, quanto piuttosto di gruppetti disorganizzati di teppisti. Il vertice odierno non affronterà solo le piazze della movida, ma anche zone nelle quali l’asticella della criminalità sta a un livello più alto.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1