CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.10.2017

Auto sotto un tir,
muore bambina
di 3 anni

Un’auto accartocciata quasi fosse malleabile come una lattina. Una corsa improvvisamente deviata e finita sulla via della morte. È drammatico il bilancio della tragedia che si è consumata ieri pomeriggio sull’autostrada A21. Perché nell'impatto tra una Mazda e un camion si è spenta una giovane vita.

Aveva solo tre anni Maya, la bambina che stava viaggiando sulla berlina con mamma e papà diretta verso casa, a Diano Marina, in provincia di Imperia. Erano passate da poco le 14.30 e il traffico sulle corsie in direzione Piacenza era assolutamente scorrevole. Una domenica tranquilla. Cosa possa essere accaduto è al momento poco chiaro: solo le indagini della Polizia Stradale di Montichiari, dirette dal comandante Angela Natali, potranno chiarire nel dettaglio i minuti che hanno preceduto lo schianto. Quel che è certo è che la Mazda - guidata dal padre della piccola - all'altezza di Porzano di Leno, poco prima di un’area di sosta dove era parcheggiato un mezzo pesante, anziché andare dritta ha virato verso destra e si è infilata con violenza sotto il pianale del Tir.

LA CARROZZERIA si è piegata sotto il peso del cassone imprigionando i passeggeri, soprattutto infierendo con ulteriore violenza, dopo quella dello schianto, sulla madre e la piccola che si trovava sul sedile posteriore, seduta nel suo seggiolino. Il camionista, sentito il forte botto e realizzato quanto era accaduto, ha immediatamente chiamato il 112. La pattuglia della Polstrada, le ambulanze e l'elicottero decollato dagli Spedali Civili di Brescia oltre alla squadra dei Vigili del Fuoco, inviata dal presidio di San Polo, sono arrivati nei pochi minuti necessari per percorrere il tratto di autostrada. E una scena raccapricciante si è presentata davanti ai loro occhi: l’auto nella parte anteriore era completamente smontata. Il parabrezza giaceva sul cofano, del quale rimaneva solo lo scheletro. Dentro, la famiglia, madre, padre e figlia, tutti originari della Romania. Per la bimba, nonostante il prodigarsi dei soccorritori, non c’era più nulla da fare. Momenti di quelli che toccano e tormentano anche chi, sulla strada, lavora quotidianamente per la sicurezza, salvando vite e rilevando incidenti. I genitori della bambina sono stati trasferiti al Civile. Gravi le condizioni della mamma, 42 anni, ricoverata in codice rosso. Giallo, il codice sanitario di gravità per il padre di 41 anni. Entrambi, all’arrivo dei soccorsi, erano coscienti, ma inevitabilmente sconvolti per la morte della figliola. Tutte le ipotesi sono aperte, al momento, dal malessere del conducente al problema meccanico.

Paola Buizza
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1