CHIUDI
CHIUDI

14.03.2019

Brixia Orchestra
e Ctb, scontro sul
concerto annullato

Scoppia la polemica sulla cancellazione del concerto della Brixia Art Orchestra
Scoppia la polemica sulla cancellazione del concerto della Brixia Art Orchestra

Locandina ufficiale del concerto, sopra una doppia scritta in obliquo a disegnare una «x» dal significato eloquente: «Cancellato». Poi, lo sfogo al vetriolo firmato Brixia Art Orchestra: «Cari amici bresciani, ci troviamo costretti a comunicare che il CTB Centro Teatrale Bresciano con decisione unilaterale ha annullato il concerto previsto sabato 16 marzo al Teatro Santa Chiara. La sola cosa da dire, anche con riferimento al titolo del programma previsto, The Songs I Love, è che evidentemente qualcuno non ama quanto noi... 90 minuti di musica originale scritta appositamente da uno dei migliori arrangiatori italiani, l'energia e la propositività di un organico di qualità che comprende diverse generazioni di musicisti, vedranno tempi e partner migliori. Grazie a tutti e, speriamo, a presto». Il post ha fatto il giro contrappuntato dai vari commenti piccati dei quattordici musicisti che fra un paio di giorni avrebbero dovuto interpretare un omaggio a George Gershwin e che invece si sono visti servire picche per una serie di motivi che Corrado Guarino, direttore nonché fondatore della Brixia Art Orchestra assieme a Stefano D'Anna, non ha esitato a definire «offensivi, sia a livello professionale che umano».

LO STESSO GUARINO ha quindi riavvolto il nastro dall’inizio fino all’amaro epilogo: «A settembre avevamo proposto di inserire alcuni concerti nella stagione del Ctb e l'idea era subito piaciuta al direttore artistico Gian Mario Bandera. Dopo Natale, però, sono iniziati i problemi: abbiamo mandato tutti materiali necessari per la comunicazione, ma sul sito del Ctb non è mai apparsa mezza riga relativa al concerto; solo venerdì scorso, a pochi giorni dalla data, ci hanno mandato il file di una locandina, che abbiamo dovuto stampare per conto nostro. Dulcis in fundo, l’altro giorno Bandera ci liquida con un sms: “Non ci sono prenotazioni, il concerto è annullato“. Del resto, come potrebbero esserci prenotazioni di un evento che non è mai stato pubblicizzato?». C’è di più: «Come se non bastasse – incalza Guarino - ci siamo accorti che la vendita dei biglietti on line (costo 10 euro) era stata bloccata, senza che dal Ctb nessuno ci avesse avvertito. Noi, intanto, avevamo già preso accordi con tecnici luci e service audio... un comportamento inqualificabile, una presa in giro, una grave scorrettezza: si sono giocati fiducia e credibilità. Il nostro rapporto col Ctb finisce qua». Ironia della sorte, per il 6 maggio era già stato fissato un altro concerto. «Nessuna chiusura nei confronti del progetto, ma una semplice presa di posizione rispetto alla mancanza di prospettiva del singolo spettacolo» ha motivato per contro Bandera. «E' vero, siamo arrivati lunghi con i tempi: a pochi giorni dal concerto non era stato venduto nemmeno un biglietto, su 150 disponibili. Mi assumo al responsabilità di questa decisione. Ribadisco: non si tratta una bocciatura al progetto Brixia Art Orchestra, mi auguro piuttosto che quanto accaduto possa rappresentare uno stimolo per fare meglio la prossima volta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Elia Zupelli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1