CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

24.04.2011

Due bresciani al «matrimonio del secolo»


 Giuseppe «Beppe» Ambrosi
Giuseppe «Beppe» Ambrosi

C'è chi ha fatto carte false per essere invitato (Paris Hilton), e chi addirittura lo sciopero della fame (una pittrice indigente del Messico). Chi non vorrebbe essere venerdì prossimo a Londra per il matrimonio del secolo? Così, scorrere la lista degli invitati, con relativa mappa dei posti a tavola, è operazione che deve aver fatto sussultare più d'uno, anche se magari non il nostro vicino di casa. Ci sono Elton John e i Beckham, Sarkozy e Obama, il re di Spagna e il sultano del Brunei, il nuotatore Thorpe, il rugbista gay Garreth Thomas...
La lista è uscita ufficialmente ieri, e di quell'ambitissimo elenco di nomi non qualsiasi non c'è Paris Hilton (non ce l'ha fatta) ma ci sono Giuseppe e Daniela Ambrosi, gli unici bresciani invitati per il Royal Wedding. Matrimonio che è già in principesca concorrenza con quello di trent'anni fa, tra Carlo e Diana, per essere il «sì» o meglio lo «yes» più famoso di sempre.
MA LA NUOVA coppia pare proprio in grado di poter far meglio, se è vero che le quotazioni della signorina Middleton sono in rapida ascesa nel cuore degli inglesi, tanto da poter scalzare la mai dimenticata «regina del popolo», come la immortalò l'allora primo ministro Tony Blair (su arguto suggerimento del fido Alastair Campbell). E figuratevi che i sudditi di sua maestà non l'hanno ancora vista scambiarsi l'anello sotto le volte di Westminster con il suo William, coronando così (è proprio il caso di dirlo) una storia d'amore, quella cominciata tra i banchi dell'università scozzese di Saint Andrews, durata otto anni. E a quel punto le azioni della ventisettenne discendente di minatori chissà dove saranno schizzate.
DETTO CIÒ, giusto venire a noi, nel senso degli invitati bresciani. Cominciando col dire che all'aeroporto di Heathrow, scesi dall'aereo, troveranno un chilometro di tappeto rosso, percorso esclusivo solo per gli invitati. Ma è davanti a Westminster che scatterà la domanda: da che parte sedersi? Tra i banchi accanto a parenti e amici della sposa o nella schiera di quelli invitati dai Windsor? Insomma, per dirla più prosaicamente: chi li ha invitati? Secondo indiscrezioni, a far recapitare a casa Ambrosi in via dei Musei (anche se da un paio di anni scarsi la coppia si è trasferita a Milano) l'ambito cartoncino è stata la famiglia Middleton. Con Michael e Carole, gli Ambrosi vantano un'amicizia recente, nata sulle spiagge dei Caraibi. Le due coppie si sono conosciute sull'isola di Mustique, dove i «nostri» hanno casa per le vacanze: Villa Serenissima. Ma molto frequentata anche dai due ex dipendenti della British Airways, che, smessa la divisa, come si sa hanno fatto fortuna con i gadget per i party dei bambini.
L'isola, che appartiene alle Granadine ed è, inutile dirlo, super esclusiva, è anche una meta prediletta da alcune generazione dei membri della famiglia reale inglese. Perlomeno, da quando la "scoprirono" negli anni sessanta la regina Elisabetta e l'ineffabile marito, il principe Filippo.
A FARE L'ESCLUSIVITÀ di un posto è la gente che lo frequenta, e la novantina di ville, che si contendono i poco più di 5mila mq sul mare delle Antille, negli anni di vip ne hanno visti parecchi. A cominciare dalla principessa Margaret, per restare in tema, che aveva fatto di Mustiche la sua seconda casa. E da lì, faceva la gioia dei paparazzi, prendendosi gioco dell'etichetta molti anni prima di Diana. Proprio nell'isola «degli scandali», come allora la indicavano sui giornali, la colpì l'ictus che la portò alla morte. Così come in questo paradiso mondano morì, ma ammazzata nella sua villa, la moglie del maggiore Dreyfuss. Delitto che rimase irrisolto. Dalle Antille oltre a Beppe e Daniela Ambrosi in lista l'istruttore di tennis e quello di yoga.

Eugenio Barboglio
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Dopo gli attentati dei terroristi islamici a Parigi, quali misure andrebbero adottate dall'Italia?
ok