CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.04.2018

Edilizia sanitaria:
la Regione sblocca
oltre nove milioni

L’assessore Giulio Gallera con Attilio Fontana e Davide Caparini
L’assessore Giulio Gallera con Attilio Fontana e Davide Caparini

La giunta regionale della Lombardia ha deliberato lo stanziamento di 103 milioni di euro per interventi di edilizia sanitaria come confermato con orgoglio dal governatore Attilio Fontana. «Attraverso il provvedimento approvato destiniamo 75 milioni di euro ad Ats, Asst, Irccs e Areu per interventi di ammodernamento delle apparecchiature tecnologiche, incremento dei livelli di sicurezza e comfort delle strutture, e miglioramento dell’offerta sanitaria sul territorio» ha spiegato l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, aggiungendo che 20 milioni «saranno destinati con delibere successive per interventi minori che le Aziende individueranno nei propri piani di investimento» mentre i restanti e 8 milioni andranno «per il completamento di lavori già in essere che necessitano di ulteriori finanziamenti». NELLA STESSA riunione la giunta ha sbloccato 33,5 milioni di euro per i Comuni, che potranno investirli sul territorio per interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico, rischio sismico o edilizia scolastica, come ha spiegato l’assessore al Bilancio Davide Caparini. «Abbiamo liberato 33,5 milioni per venire incontro alle esigenze che il vecchio Patto di stabilità, oggi “Equilibrio di bilancio“, impone ai Comuni» ha evidenziato Fontana. Priorità nell’assegnazione dei fondi sarà data ai piccoli Comuni, a quelli nati a seguito di fusione e a quelli con progetti esecutivi immediatamente attivabili. Di questi risorse 500 mila euro saranno destinate ai consorzi di bonifica, per i quali «a settembre abbiamo programmato di stanziare altre risorse» ha concluso il governatore. Per quanto riguarda i fondi destinati all’Ats Brescia sono stati messi a disposizione 8 milioni e 595 mila euro suddivisi in 5 milioni e 555 mila euro per l’Asst Brescia 5 milioni e 555 mila eureo, per l’Asst Franciacorta 969 mila e 2 milioni e 71 mila euro per l’Asst del Garda. Stessa situazione per l’Ats della montagna sono stati messi a disposizione 3 milioni e 661 mila dei quali 899 mila euro per l’Asst Valcamonica. «Nello specifico - ha sottolineato il titolare regionale della Sanità - oggi andiamo a definire gli ambiti programmatori entro i quali indirizzare gli interventi delle Asst e Fondazioni Irccs pubbliche ed individuare l’importo massimo indicativo relativo ai progetti per migliorare l’attività di programmazione degli enti sanitari, che per concentrare le risorse ed evitare una polverizzazione, abbiamo suggerito siano al massimo due». Non solo. «Nel corso della X legislatura - ha ricordato Gallera - sono stati stanziati per interventi a favore del Sistema Sociosanitario circa 1,5 miliardi di euro, di cui 500 milioni dal 2016». • Giuseppe.spatola@bresciaoggi.it

Giuseppe Spatola
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1