CHIUDI
CHIUDI

20.01.2019

Il rapitore nelle prossime ore davanti al gip

I carabinieri a Villanuova sul ClisiAbdeleouahed Haida
I carabinieri a Villanuova sul ClisiAbdeleouahed Haida

Per sapere se ribadirà anche davanti al gip quanto ammesso nell’interrogatorio di due giorni fa, bisognerà attendere. ABDELEOUAHED HAIDA il sequestratore di Mirko Giacomini, arrestato dai carabinieri giovedì sera deve essere interrogato dal giudice, ma non è ancora stata fissata la data. Nel frattempo ha avuto un colloquio in carcere con uno dei difensori, l’avvocato Elisabetta Zambon. Ed è apparso «ancora molto confuso». Haida è stato arrestato dopo che per quasi due giorni aveva sequestrato Mirko Giacomini, considerandolo un rivale in amore. Un sequestro che si è concluso con momenti di grande apprensione a Villanuova sul Clisi, nell’abitazione in cui fino a qualche mese fa Haida viveva con la moglie. E dove, nel sottotetto per un giorno e mezzo, aveva sequestrato il collega della moglie considerato un rivale in amore. Giovedì sera Abdeleouahed Haida, minacciandolo con una pistola che si è poi rivelata una scacciacani, ha costretto Mirko Giacomini a entrare nella casa dell’ex moglie per quello che avrebbe dovuto essere un chiarimento a tre. Ma nei minuti successivi ha percosso la moglie, le ha rivolto contro l’arma e ha sparato credendo che fosse vera. Ha poi fatto lo stesso contro Mirko Giacomini. È stato, poco dopo, Francesco Santonicola, comandante della stazione dei carabinieri di Gavardo a convincerlo a consegnarsi. Venerdì è stato interrogato dal pm Roberta Panico. Ha ammesso d’aver agito in preda alla disperazione, ma che «non intendeva fare del male». ha anche detto d’aver trovato la pistola «nel bosco». NELLE PROSSIME ORE verrà deciso quando sarà interrogato dal gip. Le accuse vanno dal sequestro di persona alla minaccia aggravata. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1