CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.03.2018

La metropolitana
compie 5 anni
di successi

Grande festa per la città, domenica 18 marzo. La metropolitana spegne 5 candeline e chiama i bresciani in piazza Vittoria per un pomeriggio di spettacolo e divertimento. E un surplus di ragioni per venire in centro sarà dato dalla riapertura della Pinacoteca Tosio Martinengo che per tutto il giorno (pure il lunedì successivo) permetterà di ammirare gratis il tesoro dell’arte esposto tra il fascino delle nuove sale.

DALLE 14 a fine servizio, poi, sulla metro si viaggerà senza biglietto. E se i bresciani di tutte le età salgono ogni giorno sui treni automatici, per tutti sarà la festa in piazza, con artisti bresciani di grande successo come Gaia Massetti, Le Deva, Sergio Sylvestre, Marvin & Andrea Prezioso, Giorgio Zanetti. Di motivi per festeggiare ce ne sono molti. La metro è tanto amata che è rispettata e non conosce atti di vandalismo. Dal 2 marzo 2013 dell’entrata in funzione non ha fatto altro che aumentare il numero di passeggeri sul trasporto pubblico, che persino nell’ultimo anno sono saliti di 1,1 milioni. Dai 47,6 del 2013 siamo a 54,2 con una crescita del 31 per cento. E Brescia – ricorda il sindaco Emilio Del Bono riprendendo le parole di Carlo Verdone durante la sua visita in città – grazie al trasporto pubblico «assomiglia sempre più a una città del Nord Europa anziché alla Roma africana degli ultimi anni». L’incipit della festa sarà alle 16.30 con la giovanissima Gaia Massetti, bresciana doc dalla voce prorompente che ha convinto la giuria della terza edizione di BeTalent, tanto da proclamarla vincitrice davanti a 4 mila persone. A seguire, il quartetto tutto al femminile Le Deva, che l’anno scorso ha venduto 25 mila copie de «L’amore merita», disco d’oro. Da background simili vengono la bresciana Roberta Pompa, Greta Manuzi, Verdiana Zangaro e Laura Bono. Poi, direttamente da Los Angeles arriverà la voce profonda e blues di Sergio Sylvestre, vincitore della 15esima edizione del talent show «Amici di Maria de Filippi», e con il brano «Con te», pure questo disco d’oro, ha emozionato la platea di Sanremo. Infine, la musica dance di Marvin & Prezioso, il duo italiano fondato nel 1999 che ha scalato le classifiche di tutta Europa. Il tutto condotto da Giorgio Zanetti con i suoi intermezzi comici. Musica soprattutto per le generazioni contemporanee, dunque, dopo la rivisitazione degli decenni passati nei compleanni precedenti. Come sempre, la festa sarà gratuita, ma le misure di sicurezza ormai consuete obbligheranno a passare da varchi controllati e nella piazza ci sarà posto per ottomila persone. «Gli investimenti della città sul Tpl hanno dato buoni risultati e dobbiamo esserne orgogliosi – dice il sindaco -. Grazie all’apporto della metro in cinque anni siamo passati dal 41 a 54 milioni di passeggeri e ciò dà la misura di un percorso enorme che ha spinto in avanti anche i bus con oltre 700 mila persone in più anche nel 2017». Ma Del Bono già guarda al futuro, con la strada spianata dal Pums appena approvato, e parla di nuove integrazioni con il tram dall’Oltremella a Sant’Eufemia e «con prospettive di prolungamento della stessa metro». Con lui, alla presentazione di ieri pomeriggio in Loggia, l’assessore alla Mobilità Federico Manzoni, il direttore generale di Brescia Mobilità Marco Medeghini e il presidente di Metro Brescia Flavio Pasotti. Se Del Bono richiama il «patriottismo municipale» di una città «prima in Italia per spesa nel trasporto pubblico», Manzoni sottolinea lo «sviluppo della qualità della vita generato da un Tpl efficiente», che peraltro non obbliga nessuno e permette a tutti di scegliere il mezzo più conveniente. E Pasotti aggiunge che «il pezzo di capitale posseduto da ogni bresciano in Comune è garanzia di buon futuro per la città». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Mimmo Varone
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1