CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

18.08.2018

La startup bresciana che apre i cancelli con lo smartphone

Da sinistra Paolo Rota, Enrico Codutti (Silca), Francesco Sarasini, Maurizio Ugel e Marco Streparava
Da sinistra Paolo Rota, Enrico Codutti (Silca), Francesco Sarasini, Maurizio Ugel e Marco Streparava

In poche settimane, dal 17 luglio – giorno dell'apertura ufficiale – a oggi hanno raccolto oltre 120mila euro. Prosegue a passo spedito campagna di equity crowdfunding lanciata sulla piattaforma MamaCrowd.com da 1Control, pmi innovativa ideata 3 anni fa dal bresciano Francesco Sarasini – insieme a Marco Streparava, oggi presidente, e Paolo Rota, nel ruolo di amministratore delegato –, all'interno dell'incubatore Superpartes Innovation Campus, e attiva nel settore della smart home (la sede è in via Stassano, in città). L'impresa vanta all'attivo la realizzazione del dispositivo SOLO, che consente di aprire con lo smartphone cancelli, garage, basculanti e altre automazioni, virtualizzando i telecomandi e trasferendoli proprio sul cellulare. Un'autentica rivoluzione. Lo dicono i numeri: dal lancio, SOLO ha già venduto oltre 10mila pezzi coinvolgendo 19mila utenti unici, che lo utilizzano ogni giorno. Tanto da attrarre l'interesse del colosso Silca spa, azienda della multinazionale svizzero-tedesca Dormakaba ai vertici mondiali nel settore della sicurezza, che ha scelto 1Control per un progetto di co-engineering. I dettagli dell'accordo non sono ancora noti, ma prevedono entro l'autunno una partnership che porti al lancio di nuove soluzioni di sviluppo comune. Una notizia in grado di aiutare il crowdfunding dell'azienda, che prevede una durata di 2 mesi (siamo a metà), presenta un goal minimo di 150mila euro e un obbiettivo fissato a 500mila euro. «In questi primi tre anni, siamo riusciti ad accumulare forti competenze tecnologiche e a consolidarci nel settore, ben posizionandoci sul mercato come prodotto innovativo – spiega il presidente Marco Streparava –. Il nostro futuro è pieno di idee e progetti. L’equity crowdfunding è lo strumento che abbiamo scelto per cercare le risorse che ci permetteranno di raggiungere i nostri obiettivi e ci aiuteranno nello sviluppo di nuove soluzioni». A LIVELLO concreto, la campagna è finalizzata a finanziare la seconda fase dei programmi di 1Control, ovvero l'evoluzione da un dispositivo capace di installare l'apri cancello sul proprio smartphone (grazie a un pin segreto) a uno che consenta di aprire in totale sicurezza anche la porta di casa. «Abbiamo già un percorso cronologico ben definito nel nostro business plan, che delinea il percorso dell’azienda da qui a 5 anni e si concentra sulla volontà di smaterializzare le credenziali di accesso ad abitazioni e uffici – aggiunge Rota –. Stiamo già lavorando a una soluzione nuova e completamente integrata con SOLO, che siamo certi farà vivere un’esperienza unica all'utente, in modo semplice e intuitivo». Una novità bresciana che mira a inserirsi in un mercato – quello dell'IoT per la casa – capace di registrare in Italia un tasso di crescita del 35% e che dovrebbe arrivare globalmente a valere 138 miliardi di euro nel 2023, con un aumento annuo del 13,6% tra prodotti, servizi e software. •

Jacopo Manessi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1