CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.09.2018

Pizzerie, il «Gambero
Rosso» incorona
Franco Pepe e Sirani

Il «Gambero Rosso» conferma il primato di Franco Pepe: il maestro campano è dominatore assoluto nella graduatoria nazionale della guida «Pizzerie d’Italia 2019», dove conquista primo e secondo posto, rispettivamente, con il suo storico «Pepe in Grani» a Caiazzo (provincia di Caserta, pari merito con i Tigli di San Bonifacio, Verona) e con «La Filiale» a L’Albereta di Erbusco (gruppo Terra Moretti), il suo nuovo locale inaugurato il 9 marzo dello scorso anno nel giardino del prestigioso relais franciacortino. LA PIZZERIA griffata AtCarmen (la società di Carmen Moretti e del marito Martino De Rosa) svetta quindi anche al vertice di una classifica bresciana che presenta que- st’anno numerose novità. Vero, nella soglia top dei Tre Spicchi Pepe continua a dominare insieme a Sirani di Bagnolo Mella vincendo tuttavia per 95 a 91 (da quest’anno il Gambero ha introdotto anche i punteggi in centesimi). Ma già la situazione appare in forte evoluzione scendendo di un gradino nella sezione Due Spicchi. Fino all’anno scorso la «seconda categoria» era guidata in totale solitudine dalla Cascina dei Sapori di Antonio Pappalardo a Rezzato, vero e proprio pioniere del rinascimento della pizza con una storia di ricerca ormai decennale alle spalle nel suo avamposto bresciano: un innovatore ormai riconosciuto anche a livello internazionale. Dodici mesi dopo, tuttavia, in tanti sono emersi a fargli compagnia: in primis Bedussi di Brescia (via Crocifissa di Rosa), protagonista di una eclatante nuova entrata con 88/100 con «la piccola città del gusto nata intorno alla fama storica della gelateria, pian piano allargata a caffetteria, pasticceria, cocktail bar, cucina e pizze con una quindicina di proposte di alto livello». Gardesana l’altra novità: è il Ciclone di Sirmione, che subito si mette in mostra con 84/100 e un menù di creazioni «realizzate con farine macinate a pietra da grano italiano, lievito naturale, forno a gas per le preparazioni al piatto, elettrico per le focacce a degustazione». Oltre alle new entry ad arricchire la sezione è la promozione di ben quattro locali: Pizza Rock 1978 di Bione (83/100), Le Rondinelle di Brescia, Rossi & Rossi di Desenzano e Dal Dosso Salamensa di Montichiari (tutte a 80/100) salgono tutti nel girone superiore, lasciando a quota Uno Spicchio solo Marietta a Gardone Riviera e il Fienile di Palazzolo. ALTRO GRANDE protagonista di questa sesta annata della Guida è Alimento, locale nato recentemente nel centro storico cittadino (all’incrocio tra via Cattaneo e via Gallo) dall’iniziativa di Michele Valotti, chef della pluripremiata osteria La Madia di Brione, con il mastro gelataio Cesare Rizzini: posto stimolante e in costante fermento, con 88/100 sfonda a quota Due Rotelle vincendo anche il premio per la Miglior Pizza al Taglio dell’Anno grazie ai suoi lievitati fuori dagli schemi come il trancio al Manzo all’Olio o la Pizzocchera (caciotta, patate, verze, burro d montagna, Silter della Valle Camonica). Nel 2018 anche questa è pizza. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Claudio Andrizzi
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1