CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

12.06.2018

Prodi: «Premiato il
sindaco che è stato
fra la sua gente»

Il professor Romano Prodi, fondatore e primo leader dell'Ulivo, con il sindaco di Brescia Emilio Del Bono
Il professor Romano Prodi, fondatore e primo leader dell'Ulivo, con il sindaco di Brescia Emilio Del Bono

Del Pd e delle sue prospettive future e più in generale di centrosinistra Romano Prodi si è ripromesso di non parlare. Tuttalpiù, come ha fatto anche recentemente, lancia qualche battuta dalla tribuna di un convegno. Come pochi giorni fa a Bologna quando gli è stato chiesto se il governo Conte era di destra. Dopo averlo ammesso, alla domanda sul precedente governo Renzi si è limitato a un ironico «Renzi era di sinistra? ah sì?». E anche se Brescia dopo il voto di domenica è diventata una sorta di caso nazionale, o di laboratorio, la decisione dell'ex premier e fondatore dell'Ulivo non cambia.

E allora, professor Prodi, come giudicare l'inaspettata vittoria di Emilio Del Bono al primo turno delle Comunali di Brescia, la rinascita del Pd e la crisi del Movimento 5Stelle e contestualmente di Forza Italia?

«Credo sia molto più importante riconoscere al vincitore Emilio Del Bono i meriti che ha avuto e che lo hanno portato alla vittoria, E questo al di là dei demeriti degli altri che non sono in grado e non voglio analizzare. Mi interessa di più riconoscere i meriti del sindaco vincitore».

E quali ritiene siano questi meriti. In fondo tutti si aspettavano una riconferma del sindaco Del Bono, ma pochi pensavano ad una vittoria addirittura al primo turno. Lei come se lo spiega?

«Evidentemente è stato un amministratore vicino alla sua gente, anzi a tutta la gente di Brescia. E come ogni bravo amministratore è stato remunerato. Come succede in democrazia il premio sono i voti, i consensi. Questo è successo a Brescia e per questo Del Bono ha vinto già al primo turno».

Dunque merito del sindaco e delle sue capacità come amministratore?

«La sua forza, oltre ad aver dimostrato di essere un bravo amministratore, è stata quella, come dicevo prima, di essere stato vicino alla gente e di averne compreso e interpretato i bisogni e anche i desideri. Questo è successo a Brescia. Tenendo anche conto del fatto che aveva già governato per cinque anni e questo spesso può non aiutare».

Professore, cosa si sente di dire a Emilio Del Bono dopo questa sfolgorante vittoria?

«Non posso che fargli i complimenti e ribadirgli che è stato veramente bravo come sindaco e amministratore».

Riccardo Bormioli
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1