CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

14.03.2018

Tornano le uova di
Pasqua Ail per mille
sorprese di solidarietà

Da sinistra Roberta Pompa, Giuseppe Navoni e Michela Merenda alla conferenza stampa
Da sinistra Roberta Pompa, Giuseppe Navoni e Michela Merenda alla conferenza stampa

Tocca il traguardo delle 25 edizioni la manifestazione delle Uova di Pasqua Ail, in programma questo week end in 180 piazze di città e provincia. L’appello è alla generosità dei bresciani: con una donazione minima di 12 euro sarà possibile ricevere un uovo di cioccolato con il logo dell’associazione impegnata contro le leucemie, i linfomi e il mieloma. «Tutti i fondi raccolti rimarranno sul territorio per realizzare i progetti avviati dall’Ail», ricorda Giuseppe Navoni, presidente di Ail Brescia. TRE LE «SORPRESE» – ovvero i progetti in dirittura d’arrivo – racchiuse nelle uova di Pasqua 2018: l’ampliamento del Centro di ricerca Ail, una nuova grande casa di accoglienza per i malati, e una struttura per accogliere la risonanza magnetica pediatrica al Civile. L’ampliamento del Centro di ricerca Ail presso gli Spedali Civili - sostenuto dall’Ail con 250 mila euro, cui si aggiunge un finanziamento di Fondazione Cariplo – è finalizzato a dare impulso agli studi di fase I, per offrire nuove possibilità terapeutiche ai pazienti che non rispondono alle cure tradizionali, e far crescere l’innovazione attraverso progetti di ricerca. L’apertura della grande casa di accoglienza denominata «Casa Emilia Lucchini», nell’immobile di via Oberdan concesso ad Ail dalla Fondazione Lucchini in comodato gratuito, renderà disponibili 7 nuovi appartamenti per ospitare i piccoli pazienti (ma anche gli adulti) seguiti dal Civile che vengono da fuori città. Infine la realizzazione di una struttura per accogliere, presso l’Ospedale dei bambini, una risonanza magnetica pediatrica rappresenta un passaggio necessario per diagnosi e cura: i lavori strutturali prevedono un impegno di 600 mila euro, equamente suddiviso fra Ail e associazione La Zebra Onlus. «Solo nelle strutture dell’ospedale Civile Ail ha investito 5 milioni di euro negli ultimi anni, cui vanno aggiunti i progetti di accoglienza e le molte attività realizzate sul territorio, che possiamo continuare a mantenere grazie alla generosità dei bresciani», dice Navoni, annunciando che grazie al canale del 5xmille, l’altra via prioritaria di finanziamento dell’associazione, all’Ail Brescia sono arrivati oltre 137 mila euro (redditi 2015). Testimonial delle Uova Ail sono quest’anno la cantante Roberta Pompa e la campionessa bresciana di tennis tavolo Michela Merenda. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lisa Cesco
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1