CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

06.12.2018

Un incontro per rilanciare la sinergia con i Comuni

La sede di via Duca degli  Abruzzi
La sede di via Duca degli Abruzzi

Oggi dalle 10 alle 12 nella sede dell’Ats di Brescia in via Duca degli Abruzzi è in programma un incontro, rivolto ai sindaci, agli assessori e ai referenti per la promozione della salute dei 164 Comuni per riflettere e rilanciare il progetto «Salute in Comune» che risponde in parte a «Salute 2020» . Un piano che sottolinea che la salute è un diritto e un bene individuale e collettivo, ma soprattutto che è la maggior risorsa per la società e la comunità locale in un tempo in cui le politiche di austerità la minacciano. IL DOCUMENTO, evidenziando quanto anche i sindaci e le autorità locali giocano un ruolo sempre più importante nella promozione della salute e del benessere, si focalizza sui principali problemi odierni, individua quattro ambiti prioritari di azione. «In primis, investire sulla salute considerando l’intero arco della vita e mirando all’empowerment delle persone (in particolare giovani e anziani, con un particolare riguardo alla salute mentale) - si legge in una nota dell’Ats -. Poi, affrontare le principali sfide per la salute con approcci integrati e strategie intersettoriali di promozione della salute. Quindi, rafforzare i servizi sanitari ponendo la persona al centro dell’assistenza e della cura e rivitalizzando la sanità pubblica prioritariamente attraverso gli investimenti sugli assetti organizzativi e sulla formazione degli operatori orientata al lavoro di équipe e alla collaborazione intersettoriale, e infine creare e sostenere comunità resilienti e favorire ambienti favorevoli al benessere e alla salute individuale e comunitaria». Cosa vuole dire, infine per un comune promuovere salute? «Obiettivo di un comune che promuove salute - prosegue la nota - è migliorare la salute per tutti creando, da un lato, una comunità in grado di rispondere alle sfide e, dall’altro, ambienti favorevoli alla salute». Ad oggi i Comuni aderenti alla rete sono 33 ma Ats è convinta della necessità di ampliarla. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1