Seguici... Facebook Twitter Google+ Feed RSS
26 aprile 2018

Territori

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

02.01.2018

Fa esplodere un petardo nel tubo Gravissimo 28enne di Rezzato

L’esplosione di un petardo ha provocato un ferito grave a Rezzato
L’esplosione di un petardo ha provocato un ferito grave a Rezzato

La tentazione deve essere stata irresistibile. Così, l’altra notte a Rezzato si è sfiorata la tragedia. Protagonista un 28enne originario del Montenegro che si è dato da fare parecchio per ottenere il primato del principale ferito da botti nel Bresciano. Innanzitutto si è procurato un rudimentale petardo. Ritenendo, probabilmente, di farlo esplodere con una deflagrazione più potente, l’ha infilato in un tubo. Avrebbe dovuto essere, con ogni probabilità una sorta di mortaio. Quando il petardo è stato acceso, insieme allo scoppio si è sviluppata una fiammata che ha investito al volto il giovane. È stato immediatamente soccorso e portato in ospedale al Civile. Non è in gravi condizioni e della ricostruzione si sta occupando la polizia della Questura. Ustione anche per una donna di 20 anni a Montecampione. Soccorsa in codice giallo è stata portata all’ospedale di Lovere. Un 12enne bresciano è infine rimasto ferito a una mano in provincia di Verona, dopo che aveva raccolto un petardo inesploso per terra. Il petardo è esploso in mano al ragazzo provocandogli, in particolare, l’amputazione della falangetta del terzo dito. Il tempestivo intervento operatorio a cui è stato sottoposto ha consentito di limitare le conseguenze dell’esplosione. Nulla da fare, però, purtroppo per la falangetta. NELLA NOTTE di fine anno però anche le strade reso necessari interventi degli operatori sanitari. In provincia di Brescia l’intervento più delicato si è verificato a Ponte san Marco. Nell’incidente, avvenuto poco dopo le tre di notte è rimasto coinvolto un 33enne di Mazzano. Era diretto dal paese di residenza verso Lonato. M.B., per cause in corso d’accertamento ha perso il controllo della Fiesta ed è finito contro un albero. Nell’incidente, secondo i primi rilievi della Polizia stradale, non risulterebbero coinvolti altri veicoli. Il 33enne è stato ricoverato in gravi condizioni alla Poliambulanza. Polizia Stradale e carabinieri non sono però stati impegnati solo nei rilievi di incidenti. Uno sforzo importante è stato dedicato alla prevenzione in una notte sempre molto delicata. I carabinieri della compagnia di Desenzano hanno ritirato sei patenti e un’altra persona è stata denunciata per spaccio. Nell’ambito di altri servizi è stato arrestato per furto un marocchino, mentre un 40enne di Bedizzole è stato denunciato per ricettazione dopo essere stato trovato in possesso di liquori di provenienza illecita per un valore di 5mila euro. Nella zona di Desenzano del Garda le pattuglie della Stradale hanno infine ritirato 5 patenti per guida in stato d’ebbrezza. • M.P. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1