CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

13.08.2017

Alla bissa di Sirmione
non riesce il miracolo

L’equipaggio di Torri  si è aggiudicato la Bandiera del lago 2017
L’equipaggio di Torri si è aggiudicato la Bandiera del lago 2017

La Bandiera del lago continuerà a sventolare sulla sponda veronese. All’equipaggio Grifone di Sirmione non riesce il miracolo di riportare in acque bresciane - dopo un quarto di secolo di astinenza- il vessillo simbolo del Palio delle bisse. Trionfa nel tripudio dei tifosi di casa «Berengario» di Torri che ospitava l’ultima tappa del challenge remiero. Un epilogo scandito una serie di colpi di scena e impreziosito da una straordinaria cornice di pubblico a conferma del ritrovato feeling fra le bisse la gente di lago e i turisti. Si comincia con la corrente che «maltratta» le boe, poi scoppia il «giallo» della distanza del tracciato che a occhio sembra inferiore ai 358 metri, tetto minimo fissato dal regolamento. I rilievi telemetrici danno l’«ok», ma il ritardo delle rilevazioni fa saltare la sfilata. Alle 22 parte la batteria C che premia il finale travolgente di Sant’Angela Merici di Desenzano. Nel raggruppamento B Peschiera non scende in acqua per protesta e solidarietà ai due membri dell’equipaggio - che sono anche posaboe - che hanno avuto una discussione con la giuria per il posizionamento delle boe. La regata viene vinta in scioltezza da Villanella di Gargnano. Nel femminile si impone l’equipaggio delle ciclamine di Torricella. La tensione è alle stelle alla partenza del Gruppo A che deciderà la classifica finale: a sorpresa si impone a sorpresa la bissa di Garda capitanata dal veterano re del remo Alberto Malfer, 68 anni all’anagrafe. Il secondo posto non basta a Grifone per sorpassare nella classifica generale «Berengario» che chiude al terzo posto della regata, conservando il primato nel challenge. Quello di Torri sembra un trionfo scolpito nel destino: «Berengario» si era aggiudicato l’edizione numero «uno» del Palio delle Bisse nel 1968 ed ora ha vinto quella del cinquantesimo. Per le compagini bresciane un pizzico di delusione, ma anche la consapevolezza di un movimento remiero in costante ascesa. L.SCA.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1