Questo sito web utilizza i cookie anche di profilazione al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie. Informazioni
sabato, 21 ottobre 2017

Le mamme hanno vinto:
la scuola resta «intera»

A Bedizzole le mamme delle seconde medie hanno vinto la loro battaglia d'agosto, evitando la soppressione di una classe. I genitori avevano esposto con una lettera al dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo i disagi dei loro ragazzi, chiedendo in una lettera di non sopprimere nessuna delle sei classi seconde.

I ragazzi coinvolti erano circa un centinaio: il problema coinvolgeva tutte le sezioni, tranne la «B» che attua il tempo prolungato. Eppure la scuola aveva beneficiato di 100mila euro dal governo per rendere più efficienti e più sicuri gli spazi.

Alla fine ha prevalso il buon senso: gli appelli delle famiglie sono stati ascoltati e non ci saranno soppressioni.

I genitori, tramite i loro rappresentanti che hanno avuto in Patrizia Menchiari la loro portavoce, hanno scritto una nuova lettera al dirigente Vincenzo Falco, ringraziandolo per aver salvato le seconde e dichiarandosi disponibili al dialogo e alla collaborazione con la scuola. N.ALB.