CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

04.11.2017

Ciclabili, il progetto pedala verso il traguardo

Uno dei due nuovi tratti sarà realizzato lungo via Dal Molin
Uno dei due nuovi tratti sarà realizzato lungo via Dal Molin

Buone notizie per gli amanti dei pedali e della mobilità dolce: a Desenzano l’autunno porta in dote ben due nuove piste ciclopedonali, da realizzarsi nei prossimi mesi (entro la primavera) per un investimento complessivo di circa 380mila euro (di cui 50mila saranno a carico della Regione) e un totale di quasi 2 chilometri di nuovi percorsi, che andranno però a collegarsi con le tratte già esistenti.

L’INVESTIMENTO più consistente (250mila euro) riguarda la nuova pista ciclopedonale che partirà dall’incrocio tra via Marconi e via Dal Molin per attraversare poi viale Motta fino alla rotatoria di via Dugazze, dove c’è la Spiaggia d’Oro: il progetto (anticipato dalla Giunta Leso) è di oltre 1300 metri, sarà un percorso alternativo a quello già esistente sull’altro lato dell’ex Statale 11, sarà punto di connessione (da via Dugazze) con la ciclabile già esistente di via Michelangelo, collegando così il centro di Rivoltella con la strada verso il lago. La conferma del via libera è arrivata pochi giorni fa da parte dell’assessore Giovanni Maiolo: la nuova ciclabile verrà inserita lunedì sera nel quarto aggiornamento al piano delle opere pubbliche.

Come detto, la Regione contribuirà con 50mila euro, ma a una condizione: che la tratta sia fatta e finita entro il 26 giugno, insomma entro un anno dalla presentazione ufficiale del progetto.

LA SECONDA PISTA rientra invece nel già annunciato piano delle asfaltature di Rivoltella, e prevede in prima battuta la riqualificazione di strada e marciapiedi per tutta via Annibale di Francia, mezzo chilometro circa fino ad arrivare a via Agello.

A margine della riqualificazione verrà appunto realizzato il nuovo tratto ciclopedonale: il preventivo è di circa 130mila euro. Proprio in questi giorni gli uffici comunali si stanno attivando per la gara d’appalto dei lavori, senza bando ma con l’invito diretto da parte del Comune ad almeno dieci aziende in procedura negoziata (come da prassi, l’intervento verrà assegnato con il criterio del prezzo più basso). I lavori, una volta avviati, dovranno essere completati in 60 giorni.

Nel piano triennale delle opere pubbliche sono già stati inseriti, da qui al 2020, altri 390mila euro per la riqualificazione e il potenziamento di ciclabili e ciclopedonali. Per la gioia di chi ama le due ruote e di chi per il futuro vorrebbe una città più verde e più vivibile.

Alessandro Gatta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1