CHIUDI
CHIUDI

16.03.2019

Code, lavori e semafori: inferno in Gardesana

Automobili in colonna a Maderno:  con la primavera torna l’incubo traffico lungo la strada GardesanaI lavori a Gardone per la posa della rete del gasSempre a Gardone il tratto a rischio allagamenti
Automobili in colonna a Maderno: con la primavera torna l’incubo traffico lungo la strada GardesanaI lavori a Gardone per la posa della rete del gasSempre a Gardone il tratto a rischio allagamenti

Come ogni primavera sono pronti a sbocciare intasamenti, rallentamenti e lunghe code nel tratto di strada Gardesana compreso tra i territori di Gardone Riviera e Tremosine. Colpa del traffico in aumento, certo, dei primi assaggi di invasione estiva, dei tedeschi in arrivo dal Brennero per il periodo pasquale, ma con in più la classica variabile impazzita: i cantieri. Tra interventi in dirittura d’arrivo e altri di prossimo avvio, nelle prossime settimane si preannuncia per studenti, pendolari e vacanzieri precoci il consueto calvario, condito dalle altrettanto prevedibili, annuali, rimostranze di residenti, albergatori e amministratori, pronti a far notare, come al solito, e con la solita rassegnazione mista a rabbia e fastidio, che certe cose «dovrebbero essere fatte nei mesi invernali». Ma andiamo con ordine. LA SITUAZIONE. Da lunedì nel tratto dell’Hotel Meandro, compreso tra i territori di Gargnano, Tignale e Tremosine, Anas aprirà i cantieri per la posa di un’infrastruttura di servizio alla rete elettrica. Un intervento che si porterà appresso una serie di limitazioni per i veicoli in transito sulla 45 bis, con l’istituzione del senso unico alternato nei tratti via via interessati dai lavori, dalle 7 alle 23; fino alla chiusura dei cantieri, prevista «entro venerdì 19 aprile». Per evitare ulteriori disagi sulla Statale durante i giorni festivi e prefestivi, mezzi e operai non saranno al lavoro dalle 15 del venerdì fino alle 9 del lunedì successivo. Qualche chilometro più a sud, nel territorio del Comune di Gardone Riviera, tra sette giorni si concluderanno i lavori di sostituzione della tubazione del gas metano che da fine novembre hanno interessato il tratto della 45 bis compreso tra l’ex Casinò e la frazione di Fasano. Bene, ma non benissimo. Si è appreso infatti che al termine dei lavori, la lunga striscia di Gardesana scavata per la posa della tubazione, larga circa mezzo metro, sarà asfaltata, poi subito fresata e quindi asfaltata una seconda volta, in modo da garantire l’assenza di pericolosi avvallamenti durante la stagione estiva. Un fai e disfa che ha dell’assurdo e che sarà pagato con un surplus di cantieri e relative code. GLI INTERVENTI. Quasi in contemporanea, tra un paio di settimane, sempre lungo la martoriata Gardesana e sempre in territorio di Gardone Riviera, questa volta però dalle parti del Grand Hotel, lungo il rettilineo che conduce al famigerato semaforo, prenderanno il via i lavori di posa della rete fognaria. Si tratta dell’ultimo lotto dei lavori previsti e al termine dei quali sarà finalmente risolto il problema degli allagamenti della sede stradale fino a ora quasi sempre puntuali in quel tratto di Gardesana in occasione di nubifragi o violenti temporali. Le tubature posate si collegheranno con il tratto realizzato lo scorso anno, quello che va dal Grand Hotel alla darsena. Questa volta i lavori prenderanno il via in prossimità del vicolo Ars, passando dalle parti dell’ufficio postale. Il cantiere taglierà dritto poi nell’ultimo tratto, quello verso la strada Gardesana e il Grand Hotel. L’intervento durerà non meno di due settimane. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luciano Scarpetta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1