CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

09.02.2018

Con il teleriscaldamento Sirmione Servizi rilancia

Sirmione: sarà teleriscaldamento
Sirmione: sarà teleriscaldamento

Non solo igiene urbana, illuminazione pubblica, banda larga, manutenzione del verde e dei canneti nel futuro di Sirmione Servizi. La partecipata del Comune ha presentato in consiglio comunale il bilancio di previsione per il 2018. Tra le sfide per il futuro quella del teleriscaldamento a freddo. «Abbiamo in programma di operare con questa tecnologia, già applicata in Lombardia e in provincia di Brescia, che sfrutta attraverso pompe di calore anche il gradiente termico di 1,5 gradi - ha spiegato Giuseppe Marcotriggiano presidente della Società - la nostra idea sarebbe quella di metterlo a punto per riscaldare tutto il parco residenziale pubblico di Sirmione». «È UNA TECNICA che prevede investimenti importanti - ha aggiunto - e stiamo valutando tutte le potenzialità insieme agli ingegneri della Cogeme di Rovato». Tra le ipotesi sul tappeto anche quella di una collaborazione con la Società Terme per sfruttare eventuali residui di acqua calda. Sul versante dell’igiene urbana entro la fine dell’anno verrà esteso a tutta la penisola, con esclusione del centro storico, il sistema di raccolta differenziata «Easy» che si avvale di cassonetti apribili solo con tessera magnetica. «Questa soluzione - ha spiegato Marcotriggiano - ha dato notevoli risultati permettendo di raggiungere il 53,70% di differenziata nell’intera penisola, con punte del 74% nelle zone dove è già in funzione». UN INVESTIMENTO di 135mila euro consentirà di acquistare altri 35 contenitori per i rifiuti organici e altrettanti per il residuo secco che verranno installati nelle zone ancora prive. Per far fronte al problema del conferimento scorretto dei rifiuti, oltre ad un’ulteriore campagna informativa, i nuovi cassonetti saranno dotati di barre limitatrici per evitare l’inserimento di materiale non idoneo. «Una volta completato il progetto – ha concluso il presidente – ci concentreremo sul centro storico che presenta problematiche e criticità complesse che auspichiamo di risolvere anche con l’aiuto degli operatori del settore ricettivo a cui abbiamo già sottoposto pre-progetti». M.L.P.

M.L.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1