CHIUDI
CHIUDI

19.02.2019

Addio alla «jungla» su cinque rotonde

Un eccesso di vegetazione crea problemi di decoro e di sicurezza
Un eccesso di vegetazione crea problemi di decoro e di sicurezza

A Desenzano parte il «restyling» di cinque rotonde stradali, per motivi di sicurezza ma anche di decoro, ai fini di un miglior impatto visivo sulle vie principali della città. L’intervento è stato presentato ieri dal sindaco, Guido Malinverno, insieme agli assessori ai lavori pubblici, Giovanni Maiolo e all’ambiente, Cristina Degasperi. Il Comune ha preso in mano la situazione dopo un periodo di incertezza su chi dovesse provvedere alla manutenzione del verde delle rotonde che facevano riferimento al complesso commerciale Le Vele. «DAI DOCUMENTI che abbiamo consultato - ha spiegato Guido Malinverno - abbiamo appreso che non è mai stata portata dal notaio la convenzione che stabiliva a chi affidare la manutenzione a seguito della lottizzazione delle Vele. Nessuno aveva l’obbligo di intervenire, perciò ritenendo necessario dare un decoro alla città, abbiamo deciso di provvedere secondo un nostro progetto». La riqualificazione del verde e delle «isole di traffico» riguarda cinque rotonde: tre su viale Marconi, una su via Caduti dei Lager e una su via Bezzecca. Prenderà il via lunedì 25 febbraio e si protrarrà per un paio di settimane al costo di circa 80mila euro. «L’INTERVENTO si è reso necessario - ha sottolineato Maiolo - in quanto la crescita incontrollata di cespugli, cipressi e pini marittimi aveva messo ormai a repentaglio la sicurezza stradale e viabilistica delle aree interessate». Da qui la decisione di intervenire togliendo i cipressi, eseguendo la potatura di pini marittimi e cespugli, rifacendo gli impianti di irrigazione e riqualificando gli accessi alle isole di traffico. Ogni rotonda sarà caratterizzata dalla piantumazione di diverse essenze mediterranee, oltre che da colorazioni differenti nelle parti in pietra. Nella rotonda in entrata per chi giunge dall’autostrada verrà realizzata una grande scritta di benvenuto. «Per quanto riguarda la manutenzione futura - ha spiegato Degasperi - verrà stabilito quali rotonde verranno gestite direttamente dal Comune e quali date in affidamento a terzi». •

Maria Lisa Piaterra
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1