CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

17.01.2018

Economia avanti adagio In due anni a Desenzano 219 posti di lavoro in più

Desenzano sotto le feste: piccoli segnali positivi per l’economia
Desenzano sotto le feste: piccoli segnali positivi per l’economia

Certo non è un dato che spiega tutto, ma è comunque indicativo: se parliamo di numeri totali, a Desenzano qualche segno di ripresa economica si è visto. LO TESTIMONIA il saldo positivo fra il 2015 e il 2016 di chiusure e aperture di aziende, nel senso che si contano 25 imprese in più (in crescita dell’1,1%) con 219 nuovi posti di lavoro (il 2,5%) in più. Erano 2914 le aziende attive a Desenzano alla fine del 2015, sono diventate 2939 alla fine del 2016, con 8809 addetti (erano 8590 l’anno prima): in attesa dei definitivi sul 2017, sono questi i dati pubblicati nella nota di aggiornamento al Dup, il Documento unico di programmazione approvato in Consiglio poco prima di Natale. I numeri confermano però il tipico «nanismo» d’impresa: la media è di 3 occupati per azienda, considerando quelle che ne hanno a decine facile intuire che molte siano attività unipersonali. Nel complesso, a Desenzano si contano 212 attività di agricoltura (per un totale di oltre 350 addetti) con un centinaio di aziende agricole, 209 attività manifatturiere (1869 addetti), 335 imprese edili (643 addetti), 774 attività di commercio all’ingrosso e al dettaglio (2104 addetti), 308 attività di servizi, di alloggio e ristorazione (1546 addetti), 232 attività immobiliari (268 addetti). IL COMMERCIO è la spina dorsale: ci sono 644 imprese in sede fissa, tra cui 608 negozi di vicinato (con superficie di vendita non superiore ai 250 mq), 34 medie strutture di vendita (fino ai 2500 mq) e 2 grandi strutture di vendita (oltre i 2500 mq). Sono invece 222 i pubblici esercizi (tra cui bar e ristoranti) e di questi poco meno della metà sono in centro storico. Ci sono state dolorose chiusure di negozi e locali storici, ma le statistiche generali sono in crescita. E il turismo? Le strutture ricettive sono 375, per un totale di 8697 posti letto: tra questi 41 alberghi (con 2859 posti letto), 36 b&b, 11 agriturismi e 2 campeggi, oltre a più di 400 case per vacanze di cui solo 200 gestite in forma imprenditoriale. Ma questo era prima della «riforma» e del boom dell’affitto breve. A.GAT.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1