CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

11.09.2018

Esplode il «centro
massaggi» lesionata
un’intera palazzina

Vetri sfondati e uno squarcio nella facciata: disastro in via La Malfa
Vetri sfondati e uno squarcio nella facciata: disastro in via La Malfa

Ancora ignote le cause che nella notte tra domenica e lunedì hanno provocato un vasto incendio nel complesso commerciale situato all’angolo tra le vie Ugo La Malfa e Chiese, nella zona industriale di Desenzano, a poca distanza dallo stabilimento della Cameo. Secondo le prime ricostruzioni, il rogo sarebbe stato preceduto da un violento scoppio avvenuto poco prima di mezzanotte nei locali del centro benessere «Il bello delle donne» posto al primo piano della struttura.

DA LÌ LE FIAMME si sarebbero propagate rapidamente lambendo gli esercizi attigui e sottostanti: negozi e uffici, tutti al momento temporaneamente inagibili.. Tempestivo l’intervento dei Vigili del Fuoco giunti sul posto con numerose squadre provenienti da Desenzano, Salò e Castiglione delle Stiviere. Per fortuna nell’incendio non sono rimaste coinvolte persone poiché al momento dell’accaduto tutte le attività erano chiuse e non c’era nessuno all’interno. Ingenti però i danni alla struttura. Numerose vetrate sono andate in frantumi (la facciata è quasi interamente in acciaio e vetro a specchio) e l’intera area è stata circoscritta e interdetta al transito a causa del rischio di un possibile distacco di altre parti della facciata fronte strada.

I FRAMMENTI di vetro e detriti hanno invaso la via sottostante, che sarà nuovamente percorribile non appena l’intera struttura verrà messa in sicurezza, eliminando vetrate e parti pericolanti. Per quanto riguarda le possibili cause che hanno portato allo scoppio e al conseguente rogo, sono ancora in corso le indagini da parte dei Carabinieri di Desenzano. Sembra esclusa l’ipotesi dolosa, tanto che l’area è stata dissequestrata già nella mattinata di ieri. A seguito dell’incendio, tutte le attività che hanno sede nella struttura sono state giudicate inagibili. Oltre al centro benessere da cui è divampato il rogo, sono infatti stati chiusi gli altri esercizi commerciali: lo spaccio Carrera, il bar Melagodo e il supermercato per animali Quattro zampe al piano terreno, oltre agli uffici della Tlc Consulting, posti al primo piano e al negozio dell’usato Mercatopoli ubicato nell’interrato. Sul posto per i rilievi, nella mattinata di ieri, oltre ai Vigili del fuoco, anche i carabinieri e la Polizia locale di Desenzano.

Maria Lisa Piaterra
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1