CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

21.02.2018

Il lungolago risorge dopo i crolli d’agosto Lavori al rush finale

Il lungolago ricostruito: ora mancano solo le palme e i collaudi
Il lungolago ricostruito: ora mancano solo le palme e i collaudi

Si avvicina la volata finale per il recupero del lungolago crollato la scorsa estate davanti a piazza Matteotti: nel weekend il tratto di fronte alla Navigarda stato riaperto al traffico veicolare a doppio senso, mentre rimarrà inevitabilmente transennata, fino al completamento finale dei lavori, la parte pedonale di circa 20 metri ancora oggetto di cantiere. Il porfido è già pronto, in questi giorni dovrebbero essere posizionate le palme e ieri è ricomparsa la ringhiera parapetto fra il camminamento e il lago. Poi dai primi di marzo sarà la volta dei dovuti collaudi per dichiarare l’opera completa e sicura. Tutta l’operazione, in coordinamento con Comune e Regione, è stata gestita dall’Autorità di Bacino, che si è occupata della direzione lavori: l’obiettivo era concludere entro Pasqua, ma forse si riuscirà ad anticipare la scadenza. Il sindaco Guido Malinverno è ottimista: «La banchina è già stata ripristinata, tale e quale a prima. Sono contento, perché salvo imprevisti potrebbe essere riaperta in anticipo. Ringrazio l’Autorità di bacino e anche la Regione per la collaborazione, anche economica». L’intervento di ripristino costerà in tutto 320 mila euro, di cui una quota di 70 mila a carico del Comune. •

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1