CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

07.12.2017

La farmacia comunale «tradita» da via Togliatti

La farmacia di via Togliatti
La farmacia di via Togliatti

La farmacia comunale di via Togliatti entro giugno sarà trasferita in viale Motta: la posizione del negozio infatti non è più considerata redditizia e si è pensato di trasferirlo in un’area di maggior passaggio. SONO TRASCORSI 16 mesi da quando un incendio distrusse il vicino magazzino cinese «Sole Mercatone», danneggiando anche l’adiacente farmacia e il poliambulatorio San Zeno. Dopo quel rogo, la farmacia venne rimessa in funzione, ma il negozio e il poliambulatorio, che erano molto frequentati e attiravano molta gente, non hanno più riaperto. Per questo è calato il «passaggio» nella zona, e con ciò sono calati anche gli incassi della farmacia. Da qui la decisione di spostarla in un punto più «trafficato». «Siamo costretti a pensare ad un trasferimento della farmacia comunale - spiega l’assessore al patrimonio, Pietro Avanzi - in quanto il fatturato è sceso di parecchio e c’è il rischio che in un paio d’anni si arrivi alla chiusura». Da qui l’input di trasferire l’attività in una zona di maggior traffico, dotata di parcheggio e vicino ad altre realtà produttive. La zona individuata è quella di viale Motta, in un locale nei pressi del parco dell’Idroscalo, ma la destinazione precisa è ancora top secret. «Non abbiamo ancora firmato il contratto di affitto – ha precisato Avanzi -: ci sono un paio di ipotesi e stiamo valutando i preventivi». Ci vorranno circa tre mesi per la progettazione e un paio per i lavori di sistemazione. Entro giugno, dunque, i nuovi locali potranno essere inaugurati. Le spese, al momento quantificate in circa 80 mila euro più Iva, sono a carico della Desenzano Azienda Speciale Servizi. L’obiettivo è di far aumentare il fatturato del 40-50 per cento in un paio di anni. M.L.P.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1