CHIUDI
CHIUDI

13.01.2019

La Protezione civile categoria «baby» a scuola di calamità

I giovani allievi del corso di Protezione civile di Desenzano
I giovani allievi del corso di Protezione civile di Desenzano

Tutti in riga, e pronti a partire: ha preso il via ufficialmente ieri pomeriggio il «Progetto Cadetti» della Protezione civile di Desenzano, nella pratica il primo corso dedicato ai giovanissimi (ragazzi e ragazze dai 13 ai 17 anni) che si preparano a diventare i volontari di domani, in un percorso di avvicinamento al vasto mondo della protezione civile, in tutte le sue sfaccettature, fatto di avventura, sport, gioco, cultura e vita all’aria aperta. Foto di rito e simbolico taglio del nastro, in presenza degli assessori Pietro Avanzi e Giovanni Maiolo che hanno rinnovato il sostegno all’iniziativa e all’associazione: i 13 cadetti (che arrivano da tutto il Basso Garda) intanto hanno già cominciato, con la prima lezione dedicata al sistema nazionale di protezione civile. Il secondo appuntamento sabato 26 gennaio: le lezioni teoriche verranno riproposte ogni due settimane, e per tutto l’anno, e saranno affiancate da uscite giornaliere e uscite con pernottamento, insomma lezioni pratiche sul campo. Ma cosa impareranno i cadetti? Di tutto di più, dai fondamenti del primo soccorso alla logistica, topografia e cartografia, escursionismo, arrampicata e alpinismo, comunicazioni anche in situazioni di emergenza. •

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1