CHIUDI
CHIUDI

16.02.2019

La tassa di soggiorno è salva, ma solo a metà

La decisione finale a dicembre
La decisione finale a dicembre

Nessuna sospensiva immediata, ma comunque una discussione nel merito già convocata per il 18 dicembre, perché il ricorso «risulta assistito dal necessario fumus di fondatezza», e ancora «le ragioni e le esigenze cautelari rappresentate dal ricorrente sono apprezzabili favorevolmente»: è questo quanto scrive il Tar nell’ordinanza sul ricorso presentato da Pierfrancesco De Simone, titolare di uno studio di progettazione a Pozzolengo ma proprietario di una casa vacanze a Rivoltella, che ha impugnato proprio la delibera del Comune di Desenzano (del 13 novembre) che di fatto ha aumentato la tassa di soggiorno, da 1 euro a 1 euro e 50, solo per i cosiddetti «Cav», le case e gli appartamenti per vacanze. «Mi fa piacere che il tribunale amministrativo abbia deciso di procedere nel giudizio in merito al ricorso - spiega De Simone - ma sono profondamente rattristato del fatto che il Comune abbia cercato di sollevare solo una serie di questioni procedurali, invece che difendersi esclusivamente nel merito». TUTTO PUÒ ACCADERE. «Siamo tranquilli perché sappiamo di aver fatto le cose per bene, e che tutto è regolare - commenta l’assessore al bilancio Pietro Avanzi - Per noi è un già un buon segnale che il Tar non abbia concesso la sospensiva: dunque tutto resta com’è oggi, e così anche l’imposta di soggiorno. Sono comunque sicuro che la giustizia farà il suo corso, come sempre». Certo il dibattito è acceso: l’affare tassa di soggiorno è già diventato un caso politico. «Al sindaco e alla maggioranza dico che non è più il tempo di scherzare - attacca il consigliere di minoranza Maurizio Maffi - perché il giudice ha capito che il ricorso ha una sua fondatezza. L’abbiamo sempre detto che questo aumento non è condivisibile: dopo queste evidenze, un’amministrazione seria dovrebbe ritirare in autotutela la delibera contestata». Se il Tar darà ragione al ricorrente, la delibera dovrà essere ritirata, ma a stagione conclusa. •

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1