CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

16.02.2018

Lavori all’acquedotto: per cambiare le tubature tre settimane di disagi

La rotonda di via Marconi: da lunedì i lavori all’acquedotto
La rotonda di via Marconi: da lunedì i lavori all’acquedotto

Inizieranno lunedì a Desenzano i lavori di sostituzione dell’ultima parte dell’acquedotto tra via Marconi, via Andreis e la mini-tangenziale che porta a Padenghe, un tratto molto delicato (il tubo parte dal serbatoio del Montecroce e foraggia di acqua potabile buona parte della città, da via Mantova a Rivoltella) per cui si prevede la sostituzione della vecchia tubatura in Pvc con una nuova in ghisa da 30 centimetri. L’opera fa parte di un progetto già avviato da un paio d’anni a stralci: finora è stata completata la sostituzione di via Marconi dal viadotto fino all’ex Fili Legnami. Da lunedì (via al cantiere) e mercoledì (via agli scavi) si procederà dall’ex Fili fino alla rotatoria della mini-tangenziale. Inevitabili i disagi: i lavori si protrarranno per circa tre settimane, con parti di strada chiuse al traffico e deviazioni. Nel dettaglio, da lunedì sarà interdetto il transito su via Marconi per chi viene da Castiglione, e il traffico deviato su via Bezzecca e via Custoza (ammessi solo i residenti). Arrivando da Padenghe, saranno posizionati i cartelli per le deviazioni in via San Benedetto e in via Rimembranze. Per chi arriva dalla tangenziale o dallA4 l’uscita consigliata sarà quella per Centenaro e Desenzano Ovest, da dove raggiungere il paese passando da via Mezzocolle. L’investimento è di circa 150mila euro a carico di Garda Uno (ora Acque Bresciane): «Un’opera fondamentale - ha spiegato l’assessore Giovanni Maiolo - perché già in passato la condotta ha avuto dei problemi, lasciando senza acqua centinaia di famiglie». PER QUANTO riguarda gli scarichi a lago da marzo prenderanno il via i lavori (sempre a carico di Garda Uno, per circa 200mila euro) per la rimozione di uno scarico all’altezza del Desenzanino, con separazione delle acque nere e bianche e una verifica in loco degli impianti fognari. È ancora in fase di progettazione l’intervento programmato alla Spiaggia d’Oro, con il prolungamento verso lago di uno scarico e l’adeguamento e il potenziamento della contestata stazione di sollevamento, come già prescritto dalla Provincia: lavori al via in autunno.

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1