CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

18.02.2018

«Lido del Finanziere», il sindaco ha detto no

Il pezzo di «spiaggia libera» oggetto dell’interesse della Finanza
Il pezzo di «spiaggia libera» oggetto dell’interesse della Finanza

C’è la delibera che chiude il discorso: la porzione di «spiaggia libera» a nord del Desenzanino (circa 500 metri quadrati) per quest’anno rimarrà tale, con il doppio parere contrario dell’amministrazione comunale sia alla manifestazione d’interesse della Guardia di Finanza (che aveva solo sondato il terreno per farne il «lido del finanziere») sia alla richiesta della cooperativa La Cascina, che già gestisce l’altra porzione del Desenzanino L’AUTORITÀ di Bacino aveva richiesto al Comune un «parere di merito» e il Comune in merito si è espresso: «Il rilascio delle succitate concessioni demaniali - si legge nella delibera di Giunta - verrebbe a privare il complesso balneare del Desenzanino di spiagge libere adiacenti alle aree già assegnate al gestore». E ancora: «Le aree oggetto di istanza sono ricomprese all’interno del progetto di riqualificazione del lungolago e pertanto il rilascio di tali concessioni risulta incompatibile con la pianificazione territoriale comunale». Discorso chiuso, ma troppo tardi per evitare le polemiche: «Ancora una volta il sindaco con le sue indecisioni si dimostra inadeguato alla gestione della cosa pubblica - attacca l’ex assessore Maurizio Maffi, consigliere del Pd - e sono anche curioso di vedere le modifiche al progetto del lungolago, fermo ormai da quasi sei mesi». Sulla riqualificazione del lungolago, comprese le spiagge Desenzanino e Feltrinelli, Malinverno ha annunciato che il nuovo progetto dovrebbe essere approvato in consiglio in tre o quattro mesi, ipotizzando dunque i cantieri per il prossimo autunno. «Ma non perdo tempo a rispondere a Maffi, le sue sono polemiche strumentali e inesatte», chiude il sindaco. E per la stagione alle porte? «Valutiamo il rinnovo, per quest’anno, della gestione di Margherita Torelli per la Feltrinelli: lo abbiamo proposto all’Autorità di Bacino». Anche il Desenzanino almeno per quest’anno rimane com’è, mentre per la Spiaggia d’Oro, dove è inagibile da anni il ristorante, «continuiamo a fare valutazioni per decidere a breve - dice il sindaco -: l’obiettivo è riconsegnarla alla città entro l’estate, anche se si prospettasse una soluzione provvisoria». •

Alessandro Gatta
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1