CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

01.03.2018

Su lungolago e passeggiata opposizione all’attacco

L’ex sindaco Rosa Leso, del Pd
L’ex sindaco Rosa Leso, del Pd

«In questi otto mesi sarebbero già potuti partire i lavori per la riqualificazione del lungolago, e sarebbero già a buon punto quelli per il ponte della Lepanto per completare la passeggiata a lago. Invece siamo solo preoccupati, innanzitutto come cittadini, per lo stallo e l’incapacità di questa amministrazione: la città è bloccata, congelata». IL CENTROSINISTRA di Desenzano va così all’attacco della giunta di Guido Malinverno: i quattro consiglieri di minoranza – Rosa Leso, Maurizio Maffi, Valentino Righetti e Stefano Loda – hanno presentato ieri sera un lungo elenco di «incompiute». «Tutti i grandi progetti sono stati interrotti - sottolineano - e a questo il silenzio politico, in cui per oltre due mesi non si sono svolti Consigli comunali». Una bocciatura su tutta la linea: l’Osservatorio per le grandi infrastrutture, «che non ha avuto alcuna attuazione», il nuovo ricorso contro la Tav («una campagna in solitaria senza speranze»), appunto il lungolago e le spiagge («sono passati sei mesi e non si sa che cosa abbiano deciso»), e il ponte della Lepanto, «per cui sono stati buttati via 800mila euro, e un’opera che avrebbe cambiato la città». Tra le tante, continua la minoranza, anche «il lido del finanziere, la localizzazione della farmacia comunale, le terme, la manovra dei parcheggi, il tema degli scarichi a lago che doveva esser risolto in 100 giorni». QUINDI un monito alla maggioranza: «La nostra città non ha fatto un passo indietro, ha fatto cento passi indietro in questi otto mesi. Noi abbiamo atteso, ma adesso sarà battaglia - incalza il centrosinistra -: ci impegneremo affinché questa amministrazione riesca a concludere almeno qualcosa».

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1