Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
sabato, 17 novembre 2018

Il progetto «Itaca» viaggia con il vento in poppa

Foto di gruppo per i ragazzi coinvolti nel progetto «Itaca»

Enessima tappa ieri al Circolo Vela del progetto «Itaca», promosso dall’Ail di Brescia con le sezioni di Verona, Lecco e Bergamo: in tutto dieci uscite sul Garda, due sul Sebino, una sul Lario e due sul lago di Lugano, in Svizzera. A garantire il supporto logistico e operativo il sodalizio velico di Gargnano, guidato dal neo presidente Lorenzo Tonini, coadiuvato nell’occasione dal suo staff al completo. All’arrivo la comitiva è stata ricevuta nella capiente sala del circolo, a pochi passi dal porto, e dopo qualche sopralluogo tattico sulla spiaggia, intorno alle 13 è stato servito il pranzo. Nel pomeriggio poi con il sopraggiungere di qualche primo timido refolo di Ora, i ragazzi sono stati divisi in vari gruppi e hanno preso posto sui cabinati messi a disposizione dai soci. La veleggiata è stata impreziosita dalla presenza di Oscar Tonoli, skipper-leggenda della vela gardesana e vincitore di innumerevoli edizioni della Centomiglia: ha accompagnato un gruppo di ragazzi tra Bogliaco e Gargnano. «Come sempre accade in occasioni del genere - sottolinea soddisfatto il presidente di Ail Brescia, Giuseppe Navoni - i ragazzi, giovani e non più giovani, possono vivere splendidi e spettacolari momenti in grande serenità e familiarità, staccando completamente dai drammi vissuti in precedenza». Per l’occasione alla Marina di Bogliaco erano presenti una cinquantina di pazienti oncologici ed ematologici. In barca anche il gargnanese Luciano Galloni, ideatore tredici anni fa con Andrea Zani del progetto nautico-solidale. Prossima tappa a Ferragosto a Limone. •