CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

08.02.2018

La macchina dei Tridui accende i riti della fede

In epoche lontane i Tridui erano la solenne commemorazione dei defunti: tre giorni (i tridui, dal latino tres dies) di preghiera e di funzioni religiose offerte a suffragio delle anime. Oggi invece il rito si trova frequentemente legato al tempo di Carnevale e costituisce come in questo caso a Tremosine una sorta di contrapposizione religiosa ai festeggiamenti profani. Altri a Magasa hanno già festeggiato la solennità il mese scorso, una settimana dopo la festa Sant’Antonio Abate, accendendo la «Macchina del Triduo», un impianto a tre piani di notevole suggestione scenica illuminato da centinaia di candele al momento dell’elevazione. In alto Garda anche alla Pieve di Tremosine la cerimonia è sentitissima dalla popolazione e come nella vicina Valvestino dispone di una bellissima «Macchina del Triduo», un apparato in legno riccamente decorato che si monta sul presbiterio della chiesa e che porta 365 ceri, uno per ogni giorno dell’anno. Qui i riti dell’accensione avverranno da domani con la messa solenne delle 19.30, in replica il giorno successivo alle 18 e domenica alle 15. Come da tradizione i fedeli accompagneranno la celebrazione intonando antiche melodie liturgiche. • L.SCA.

L.SCA.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1